lunedì, Giugno 21, 2021

DESCALZI E MARCEGAGLIA CONFERMATI AI VERTICI DELL’ENI

Must read

Pemex perforerá un pozzo per trovare nuovi volumi di gas naturale

La statale messicana Pemex ha richiesto l'autorizzazione alla CNH per perforare il pozzo Valeriana-1Del, situato nella provincia di Pilar-Reforma, nello stato di Tabasco. Con la...

Petrobras importa più gas boliviano a causa della siccitá

Il fenomeno climatologico del Niño continua a generare molti problemi nel settore dell'agricoltura brasiliana. Per compensare la scarsità di piogge, Petrobras sta aumentando l'offerta...

McDermott gestirà l’intero progetto offshore nel Golfo del Messico per il Gruppo BHP

McDermott International è stata scelta dal gruppo australiano BHP per gestire la campagna di installazioni marine per il Shenzi Subsea Multiphase Pumping Project (SSMPP),...

Saipem realizzerà sei pozzi nel Mare del Nord

Saipem ha annunciato di aver firmato un contratto con Wintershall Dea Norge, per un progetto che comprenderà la perforazione di sei pozzi nel Mare...

Nel recente giro di nomine governative per i vertici delle partecipate dal Ministero dell’Economia, non ci sono stati scossoni per l’Eni.

La corporation energetica di Stato ha infatti visto la riconferma dei suoi attuali massimi dirigenti: Emma Marcegaglia, ex Presidente di Confindustria e rappresentante della nota famiglia di imprenditori dell’acciaio resta Presidente di Eni, mentre Claudio Descalzi viene confermato Amministratore delegato del gruppo di San Donato Milanese.

I nomi sono stati indicati dal Tesoro, che è azionista di maggioranza relativa dell’Eni detenendone il 25,76% direttamente e il 4,34 tramite Cassa Depositi e Prestiti, nell’ambito della lista dei membri del CdA proposta all’assemblea degli azionisti, che si riunirà per approvarla il prossimo 13 aprile.

Oltre a Marcegaglia e Descalzi, il Governo ha inserito nella lista Andrea Gemma, Diva Moriani, Fabrizio Pagani e Domenico Trombone.

L’esecutivo Gentiloni ha confermato anche Patrizia Grieco e Francesco Starace ai vertici dell’Enel, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato, mentre il nuovo nome più in vista è quello di Alessandro Profumo, ex CEO di Unicredit ed ex Presidente del Monte del Paschi di Siena, che andrà a guidare il gruppo Leonardo (il nuovo nome di Finmeccanica) al posto di Mauro Moretti.

Confermata quindi la fiducia a Descalzi, ‘uomo Eni’ fin dall’inizio della sua carriera, che dovrà continuare a guidare il cane a sei zampe in un contesto non certo facile, in cui il prezzo del greggio continua a ristagnare a livelli piuttosto bassi, con valori di inizio settimana che vedono il Wti del Texas perdere l’1,1% a 48,26 dollari al barile mentre il Brent cedere lo 0,8% a 51,35 dollari.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Pemex perforerá un pozzo per trovare nuovi volumi di gas naturale

La statale messicana Pemex ha richiesto l'autorizzazione alla CNH per perforare il pozzo Valeriana-1Del, situato nella provincia di Pilar-Reforma, nello stato di Tabasco. Con la...

Petrobras importa più gas boliviano a causa della siccitá

Il fenomeno climatologico del Niño continua a generare molti problemi nel settore dell'agricoltura brasiliana. Per compensare la scarsità di piogge, Petrobras sta aumentando l'offerta...

McDermott gestirà l’intero progetto offshore nel Golfo del Messico per il Gruppo BHP

McDermott International è stata scelta dal gruppo australiano BHP per gestire la campagna di installazioni marine per il Shenzi Subsea Multiphase Pumping Project (SSMPP),...

Saipem realizzerà sei pozzi nel Mare del Nord

Saipem ha annunciato di aver firmato un contratto con Wintershall Dea Norge, per un progetto che comprenderà la perforazione di sei pozzi nel Mare...

Aumentano i visitatori del PGEXPO ONLINE 2021

Aumentano i visitatori qualificati del PGEXPO ONLINE 2021, la prima fiera virtuale anche a livello internazionale dedicata al "Mid-Stream", ovvero alle società che si...