lunedì, Giugno 14, 2021

DESCALZI: “GAS, RINNOVABILI E CHIMICA VERDE I PILASTRI DELLA NUOVA STRATEGIA DELL’ENI”

Must read

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

L’Eni ha cambiato la sua mission, e lo ha fatto spinta dalla necessità economica, ovvero dalla perdurante debolezza del prezzo del greggio al barile, e dalla volontà di ridurre il proprio impatto sull’ambiente.

“Da azienda oil&gas, siamo diventati un’azienda che produce energia a 360 gradi” ha infatti dichiarato il CEO della corporation italiana Claudio Descalzi in occasione del 17° Italian Energy Summit, organizzato a Milano da Il Sole 24 Ore.

“La nostra crescita – ha spiegato il numero uno del ‘cane a sei zampe’ – non è avvenuta, come hanno fatto altri, attraverso processi di acquisizione o aggregazione, ma grazie alle nostre nuove scoperte, soprattutto i giacimenti di gas in Egitto e Mozambico, e alla valorizzazione di queste risorse”.

Un altro tassello importante dal piano di rinnovamento dell’Eni è costituito dalla chimica: “Era un settore in perdita negli ultimi anni, ma noi abbiamo deciso di puntare su una chimica ‘green’ riconvertendo impianti esistenti, e questa scelta, oltre ad avere una valenza etica, ci sta dando soddisfazioni anche dal punto di vista economico. Quest’anno la divisione dedicata a tali attività dovrebbe infatti tornare a produrre utili”.

Descalzi non dimentica poi le rinnovabili, “su cui stiamo investendo convintamente. Nei prossimi anni questo business inizierà ad incidere in misura sensibile sul nostro Ebitda complessivo”:

Il CEO dell’Eni ha poi affrontato il tema della decarbonizzazione, “un processo inevitabile, un obbiettivo a cui tendere che può essere raggiunto grazie al contributo determinante del gas naturale. Ma non possiamo pensare che il carbone sparisca dall’oggi al domani. Ci sono ancora oltre 1 miliardo di persone nel mondo che non hanno accesso all’energia elettrica: ci servono tutte le fonti di energia, ma dobbiamo delineare un mix equilibrato, che tenda alla decarbonizazione in modo realistico e graduale”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

Lukoil autorizzata a perforare in acque poco profonde in Messico

La Commissione Nazionale Idrocarburi (CNH) ha autorizzato la compagnia Lukoil Upstream Mexico a perforare il pozzo esplorativo Yoti Oeste-1EXP in acque poco profonde. È il...