venerdì, Ottobre 22, 2021

ENI PRESENTA IL RAPPORTO DI SOSTENIBILITA’ 2017

Must read

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Il gruppo Eni ha pubblicato in questi giorni il suo 12° rapporto di sostenibilità, Eni For 2017, in cui la corporation dettaglia il suo impegno per la sostenibilità ambientale delle proprie attività, concretizzato con oltre 70 milioni di investimenti effettuati in tal senso lo scorso anno.

“Siamo una società che opera nell’energia e sentiamo la responsabilità di contribuire alla costruzione di un futuro in cui ognuno di noi possa avere un accesso efficiente e sostenibile all’energia,” ha commentato Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni. “Integrare tutti gli aspetti di sostenibilità nel nostro business è fondamentale per realizzare questo impegno: crea valore per i paesi in cui operiamo e per la nostra compagnia, riducendo i rischi e aprendo nuove opportunità.”

La sostenibilità sta diventando in Eni una parte sempre più integrante delle operazioni in tutte le linee di business, a partire dall’azione del più alto livello della compagnia, il Consiglio di Amministrazione, che nel 2014 ha creato un Comitato Sostenibilità.

Eni – si legge in una nota – sta anche operando con partner importanti per condividere le migliori prassi e sviluppare iniziative comuni. La sezione di Eni For 2017 dedicata alla decarbonizzazione, per esempio, segue le raccomandazioni della Task force on Climate-related Financial Disclosure (TCFD), di cui Eni è l’unico membro dell’industria Oil & Gas. Eni è anche membro fondatore della Oil and Gas Climate Initiative (OGCI) e partecipa attivamente alla Climate and Clean Air Coalition (CACC) del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UN Environment).

Il Rapporto Eni For 2017 spiega in dettaglio il lavoro svolto in tre aree fondamentali: cambiamento climatico, modalità operative, e cooperazione con comunità e terze parti, con l’obiettivo di migliorare l’accesso all’energia. Contiene casi studio di eccellenza operativa e interviste a partner di primo piano.

Durante lo scorso anno, l’intensità delle emissioni di gas a effetto serra nelle operazioni upstream di Eni è scesa del 15% dal 2014, in linea con l’obiettivo di riduzione del 43% entro il 2025, con riferimento al 2014. Le emissioni fuggitive di metano dalla produzione sono state quasi dimezzate rispetto all’anno precedente, diminuendo del 66% dal 2014, mentre il Total Recordable Injury Rate (il rapporto tra il numero di incidenti e le ore lavorate) ha continuato a diminuire, toccando nel 2017 lo 0,33.

Eni ha investito 185 milioni di euro in Ricerca & Sviluppo, di cui 72 milioni di euro in iniziative per la decarbonizzazion, e altri 70,7 milioni di euro sono stati dedicati agli investimenti per le comunità.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Brasile vuole aumentare importazioni di gas e urea dalla Bolivia

Lo stato brasiliano del Mato Grosso ha manifestato l’interesse di acquistare gas naturale e urea della Bolivia, giustificata da una fase di crescita industriale,...