mercoledì, Maggio 18, 2022

EXXONMOBIL COMPLETA L’ESPLORAZIONE DEL BLOCCO STABROEK IN GUYANA

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

La multinazionale Exxon Mobil ha annunciato di aver concluso con successo la fase di esplorazione nel blocco Stabroek, situato nelle acque profonde della Guyana.

Questa importante operazione è stata eseguita attraverso la compagnia americana Ocean Infinity, specializzata in robotica nautica.

Il principale obiettivo è stato quello di acquisire dati geofisici e geotecnici utilizzando una serie di sottomarini a guida autonoma cosiddetti AUV, che per mesi hanno scandagliato i fondali marini a una profondità compresa tra 70 e 2.150 metri su di una superficie di 3.120 chilometri quadrati.

Un particolare molto interessante in questa fase di esplorazione, è stato sicuramente che i dati ricavati con questi mini sommergibili hanno permesso di ridurre in un modo significativo l’impatto sulla fauna acquatica. Un vantaggio molto importante, considerando le norme molto rigide che esistono nel paese sudamericano per la protezione ambientale.

Josh Broussard ha commentato con le seguenti parole la conclusione dei lavori: “Il completamento di questo progetto per ExxonMobil nella Guyana è un ulteriore prova della nostra capacità operativa, per fornire dati con la stessa affidabilità ricavati con metodi tradizionali”.

Secondo le prime stime le riserve di petrolio del giacimento Stabroek sarebbero di 5000 milioni di barili.

Considerando che la Guyana ha una superficie di 214.000 km2 e una popolazione di appena 800.000 abitanti e un PIB di 6100 milioni di dollari, secondo la Banca Mondiale nei prossimi anni, in questo paese ci sarà una crescita economica molto importante.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...