venerdì, Gennaio 21, 2022

PEMEX INVESTE 900 MILIONI PER INCREMENTARE LA CAPACITA’ DELLE SUE RAFFINERIE

Must read

Annunciata la possibile multa a Repsol per fuoriuscita di petrolio

Più di 18.000 metri quadrati di spiagge sono state colpite dalla fuoriuscita di circa 6.000 barili di petrolio. I sindaci di Ventanilla e Ancón...

Diminuisce la produzione nel principale asset di Pemex

Il complesso principale di Pemex (Ku-Maloob-Zaap), ha smesso di produrre circa 152.000 barili al giorno durante la prima metà del 2021. Nella prima metà di...

Nel 2021 le esportazioni di PDVSA sono aumentate del 66%

Secondo i dati di PDVSA Il livello medio delle esportazioni di petrolio dal Venezuela ha raggiunto il livello di 628.900 barili al giorno nel...

Argentina. Vaca Muerta potrebbe esportare 13.000 milioni di euro l’anno

Il presidente dell'Istituto Argentino del Petrolio e del Gas (IAPG), ha pubblicato un’analisi dello scenario del settore degli idrocarburi di fronte alla transizione energetica...

Alcuni giorni fa il presidente del Messico, Andrés Manuel López Obrador, ha visitato la raffineria “Ing. Antonio Dovalí Jaime” per osservare il progresso dei lavori di modernizzazione.

L’obiettivo del nuovo programma di aggiornamento tecnologico del sistema nazionale di raffinazione consiste nell’aumentare la capacità di raffinazione per arrivare a 330 mila barili al giorno, valore che permetterà entro due anni di rifornire di carburante gli Stati situati lungo la costa messicana del Pacifico.

Il budget stanziato per questa operazione che comprende 23 raffinerie, sarà di 890 milioni di euro.

Tuttavia fino ad oggi il Ministero dell’Energia ha constatato un forte ritardo su 13 impianti, a cui poi si sono aggiunti altri 10 impianti nel 2019, anch’essi catalogati dalle autorità competenti come opere di estrema urgenza.

Nella raffineria “Ing. Antonio Dovalí Jaime” costruita 41 anni fa, il CEO di PEMEX ha precisato che in 18 mesi, il furto di carburante nella regione è stato ridotto del 92 %, passando da 418 barili al giorno nel 2018 a 33 durante i primi 6 mesi di quest’anno.

La polizia ha inoltre sottolineato che le catture di persone che si dedicano a questa attività criminale, sono diminuite da 183 nel 2018 a 31 finora nel 2020.

Questo risultato è stato ottenuto grazie al lavoro coordinato tra le forze della difesa nazionale, della marina e della guardia nazionale, in coordinazione con il personale di sicurezza della compagnia petrolifera statale Petróleos Mexicanos (Pemex).

La riduzione del furto di carburante ha contribuito in maniera determinante, nonostante la crisi petrolifera internazionale, al pagamento dei fornitori, di cui il 70% corrisponde al personale del sistema di raffinazione nazionale.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Annunciata la possibile multa a Repsol per fuoriuscita di petrolio

Più di 18.000 metri quadrati di spiagge sono state colpite dalla fuoriuscita di circa 6.000 barili di petrolio. I sindaci di Ventanilla e Ancón...

Diminuisce la produzione nel principale asset di Pemex

Il complesso principale di Pemex (Ku-Maloob-Zaap), ha smesso di produrre circa 152.000 barili al giorno durante la prima metà del 2021. Nella prima metà di...

Nel 2021 le esportazioni di PDVSA sono aumentate del 66%

Secondo i dati di PDVSA Il livello medio delle esportazioni di petrolio dal Venezuela ha raggiunto il livello di 628.900 barili al giorno nel...

Argentina. Vaca Muerta potrebbe esportare 13.000 milioni di euro l’anno

Il presidente dell'Istituto Argentino del Petrolio e del Gas (IAPG), ha pubblicato un’analisi dello scenario del settore degli idrocarburi di fronte alla transizione energetica...

Ecuador aumenta le sue vendite annuali di petrolio del 51%

Secondo le cifre annunciate dal Ministero di Energia, il paese ha aumentato le vendite di petrolio del 51%, passando da 4.150 milioni di euro...