lunedì, Luglio 22, 2024

EXXONMOBIL OTTIENE DUE NUOVE LICENZE ESPLORATIVE NELL’OFFSHORE DELL’EGITTO

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Il Governo egiziano ha firmato due nuovi contratti di esplorazione offshore per la ricerca di petrolio e gas con la corporation americana ExxonMobile, che prevedono un investimento minimo per le attività di perforazione dei pozzi di almeno 332 milioni di dollari, secondo quanto ha riferito all’agenzia di stampa Reuters il ministero del petrolio del Paese nordafricano.

Il primo dei due deal riguarda l’esplorazione del blocco North East Amriya, con un investimento minimo stimato di 220 milioni di dollari, mentre il secondo è invece relativo al blocco di North Marakia, per un investimento minimo di 112 milioni di dollari.

L’interesse dimostrato dalle major internazionali riguardo nuove esplorazioni nell’offshore dell’Egitto – ricorda la Reuters – è in costante crescita fin dal 2015, quando l’Eni scoprì il maxi giacimento Zohr.

Il ministero ha anche rivelato che questi accordi con ExxonMobil portano a 82 in totale il numero di contratti firmati con investitori internazionali dal 2014 ad oggi, con investimenti minimi che complessivamente raggiungono i 16 miliardi di dollari per lo scavo di 340 pozzi.

 

 

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...