lunedì, Aprile 22, 2024

GLENCORE RILEVA IL BUSINESS GNL DELLA DANESE ORSTED

Must read

TotalEnergies completa l’acquisto di SapuraOMV in Maesia

Dopo che, alla fine del gennaio 2024, TotalEnergies aveva acquisito il 50% degli interessi di SapuraOMV Upstream Sdn, un operatore indipendente di gas malese,...

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

Si è completata oggi, 1 dicembre, l’acquisizione del business relativo al gas naturale liquefatto del gruppo danese Orsted (ex DONG Energy) da parte di Glencore, colosso globale del trading di materie prime basato in Svizzera.

Il deal, annunciato già a fine 2019 e concretizzatosi in questi giorni, riguarda anche una serie di contratti di fornitura di GNL che dall’operatore scandinavo passeranno in capo al trader elvetico e comprende uno ‘slot’ da 3 Bcm all’anno di capacità di import di gas naturale liquefatto presso il Gate LNG Terminal, in Olanda, disponibile fino al 2031.

“Ci stiamo concentrando sempre di più sul business del GNL, come attività chiave per la strategia della nostra divisione oil&gas e la transazione definita con Orsted rappresenta un importante passo avanti in questo percorso” ha commentato Alex Sanna, Head of Oil Marketing di Glencore. “Vediamo delle ottime opportunità di business sul mercato e siamo contenti di poter sviluppare ulteriormente le nostre attività relative al GNL”.

Al momento della formalizzazione dell’operazione, gli asset GNL di Orsted, come comunicato dalla stessa azienda danese, erano costituiti dalla capacità di import presso il terminal olandese Gate LNG (prenotata nel 2007 relativamente al periodo 2011-2031) e da 5 ‘purchase agreements’ di gas naturale liquefatto.

Orsted ha anche rivelato che, al momento dell’accordo con Glencore, il suo business GNL era in perdita da diversi anni e, nelle previsioni della società danese, lo sarebbe rimasto ancora per gli anni a venire. Per questo l’azienda energetica ha deciso di cedere gli asset relativi al metano liquefatto, ormai definitivamente uscito dal portafoglio aziendale, e concentrare le proprie risorse sulle energie rinnovabili.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TotalEnergies completa l’acquisto di SapuraOMV in Maesia

Dopo che, alla fine del gennaio 2024, TotalEnergies aveva acquisito il 50% degli interessi di SapuraOMV Upstream Sdn, un operatore indipendente di gas malese,...

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

TotalEnergies si espande in Texas

La multinazionale francese TotalEnergies ha acquisito il 20% della partecipazione al progetto Dorado nell'ambito del giacimento di gas naturale Eagle Ford, in Texas, detenuto...