sabato, Maggio 15, 2021

GRECIA: OK DEFINITIVO A EDISON E TOTAL PER TRIVELLARE A CACCIA DI PETROLIO E GAS

Must read

Petrobras firma il contratto per la costruzione della settima unità di Búzios

Petrobras ha firmato un contratto con la società Keppel Shipyard Limited per la costruzione della piattaforma P-78, la settima unità che si installerá nel...

Oxy perde 346 milioni di dollari nel primo trimestre

Occidental Petroleum, una delle compagnie Upstream più importanti degli Stati Uniti, ha dichiarato una perdita di 346 milioni di dollari nel primo trimestre 2021. I...

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Il Parlamento greco ha dato il suo ‘via libera’ definitivo a 4 concessioni per l’esplorazione di altrettante aree del territorio nazionale alla ricerca di idrocarburi, tra i cui beneficiari ci sono la major francese Total e la corporation energetica italiana (ma anch’essa controllato dalla francese EdF) Edison.

Come riferito dall’agenzia Reuters, i due gruppi fanno infatti parte di un consorzio, insieme alla locale Hellenic Petroleum, che già lo scorso anno aveva ottenuto, dal Governo di Atene, la concessione per esplorare il Blocco 2 nel Mar Ionio. Permesso che ora è diventato definitivo con l’approvazione dell’assemblea ellenica, che contestualmente ha anche apposto il suo sigillo ad altri 3 permessi di esplorazione onshore: uno a Energean, l’unico produttore di petrolio della Grecia, per il blocco Aitoloakarnania, e due a Hellenic Petroleum, per i blocchi onshore Arta-Preveza e Peloponnese Nord Ovest. Sia Hellenic Petroleum che Energean progettano di partire con le trivellazioni nel 2019.

Il Governo greco, incoraggiato dalle recenti scoperte di grandi giacimenti in Egitto, Israele e dalle buone prospettive per l’offshore di Cipro, sta provando ad attrarre investimenti esteri a favore dell’industria energetica nazionale, con la speranza di dare nuovo impulso al settore ed emergere così da anni di stagnazione economica. L’area della Grecia occidentale è ancora sostanzialmente inesplorata da questo punto di vista e sono pochissimi di dati disponibili sulla potenziale presenza i idrocarburi.

“Stiamo voltando pagina e aprendo un nuovo capitolo nella ricerca degli idrocarburi” ha commentato il Ministro greco dell’Energia George Stathakis, parlando al Parlamento prima del voto, e aggiungendo che la Grecia sta lentamente recuperando su Cipro, Israele ed Egitto, che hanno già effettuato rilevanti scoperte e stanno ora cominciando a sfruttarle.

La stessa Total ha iniziato a mostrare interesse per il Mediterraneo orientale dopo i grandi giacimenti di gas rinvenuti al largo di Israele ed Egitto, e ora sta trivellando a Cipro.

Insieme a Hellenic Petroleum e alla major americana Exxon Mobil, Total ha poi già espresso interesse a poter esplorare due siti al largo dell’isola di Creta, e ora aspetta che la Grecia lanci un tender anche per concessioni in quelle aree.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Petrobras firma il contratto per la costruzione della settima unità di Búzios

Petrobras ha firmato un contratto con la società Keppel Shipyard Limited per la costruzione della piattaforma P-78, la settima unità che si installerá nel...

Oxy perde 346 milioni di dollari nel primo trimestre

Occidental Petroleum, una delle compagnie Upstream più importanti degli Stati Uniti, ha dichiarato una perdita di 346 milioni di dollari nel primo trimestre 2021. I...

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...