venerdì, Gennaio 27, 2023

I prezzi della benzina aumentano del 41% negli Stati Uniti

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

I prezzi della benzina negli Stati Uniti sono saliti alle stelle: la pandemia piano piano sta sparendo, le economie riaprono e aumenta il numero di persone che viaggiano. Nel frattempo, la crescente domanda è stata soddisfatta anche con la riduzione dell’offerta di greggio nelle ultime settimane.

Secondo il club automobilistico statunitense AAA il prezzo della benzina è aumentato del 41% rispetto alo stesso periodo dell’anno scorso.

Siamo quindi di fronte a una speculazione o a un incremento prodotto da un equilibrio della domanda e offerta attuale? E’ ancora presto per affermarlo, ma gli aumenti dei prezzi sono più veloci della ripresa dell’economia.

Alcuni esperti internazionali hanno affermato che In mezzo a una minore produzione di petrolio e mentre le compagnie petrolifere aumentano la produzione, i prezzi della benzina sono stati più alti questa estate rispetto all’anno scorso.

Inoltre, il prezzo della benzina è solitamente più alto alla fine del primo semestre, poiché le raffinerie passano a miscele di combustibili più costose, allo scopo di ridurre le emissioni e lo smog durante i mesi estivi.

Infine, i prezzi più alti del gas sono una diretta conseguenza dell’aumento del barile di petrolio visto che il prezzo Henry Hub é strettamente legato ai prezzi del Brent e del WTI.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...