domenica, Settembre 25, 2022

IL GRUPPO DANESE MAERSK SCOMMETTE SUL DECOMMISSIONING DELLE PIATTAFORME OFFSHORE

Must read

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

Maersk Drilling e Maersk Supply Service, due società parte del colosso marittimo danese AP Moller-Maersk (che però sta lavorando per arrivare ad una cessione di entrambe le controllate) costituiranno una joint-venture che offrirà sul mercato servizi di decomissioning delle installazioni offshore agli operatori dell’industria oil&gas.

Dopo decenni di attività, molte installazioni stanno infatti avvicinandosi al termine della loro vita produttiva: solo nel Mare del Nord, entro il 2026 più di 400 giacimenti dovrebbero cessare la produzione, con un costo stimato di 56 miliardi di dollari, mentre a livello globale saranno 700 i campi estrattivi in chiusura.

Mettendo insieme l’esperienza e gli asset a disposizione di Maersk Drilling e Maersk Supply Service, le due società – che inizialmente investiranno circa 20 milioni di dollari per coprire le necessità economiche dei primi anni di attività della newco – saranno in grado di offrire agli operatori un pacchetto che copre circa l’80% di tutte le attività necessarie per un intervento di decomissioning (project management, chiusura dei pozzi e rimozione delle strutture, rimorchio delle piattaforme, ecc.), ma sul lungo periodo l’obbiettivo è quello di arrivare e poter svolgere le operazioni in modo completo gestendone internamente tutte le fasi.

Maersk Drilling e Maersk Supply Service hanno già effettuato interventi di decomissioning di giacimenti offshore nel recente passato, occupandosi dei rispettivi settori di competenza, che ora verranno integrati in una nuova offerta.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

Pemex aiuterà a spegnere l’incendio del serbatoio di stoccaggio di petrolio a Cuba

Per ordine del Presidente del Messico, il personale specializzato della compagnia Pemex si è recato a Cuba per aiutare a estinguere l'incendio causato venerdì...