mercoledì, Ottobre 27, 2021

IL GRUPPO DANESE MAERSK SCOMMETTE SUL DECOMMISSIONING DELLE PIATTAFORME OFFSHORE

Must read

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

Maersk Drilling e Maersk Supply Service, due società parte del colosso marittimo danese AP Moller-Maersk (che però sta lavorando per arrivare ad una cessione di entrambe le controllate) costituiranno una joint-venture che offrirà sul mercato servizi di decomissioning delle installazioni offshore agli operatori dell’industria oil&gas.

Dopo decenni di attività, molte installazioni stanno infatti avvicinandosi al termine della loro vita produttiva: solo nel Mare del Nord, entro il 2026 più di 400 giacimenti dovrebbero cessare la produzione, con un costo stimato di 56 miliardi di dollari, mentre a livello globale saranno 700 i campi estrattivi in chiusura.

Mettendo insieme l’esperienza e gli asset a disposizione di Maersk Drilling e Maersk Supply Service, le due società – che inizialmente investiranno circa 20 milioni di dollari per coprire le necessità economiche dei primi anni di attività della newco – saranno in grado di offrire agli operatori un pacchetto che copre circa l’80% di tutte le attività necessarie per un intervento di decomissioning (project management, chiusura dei pozzi e rimozione delle strutture, rimorchio delle piattaforme, ecc.), ma sul lungo periodo l’obbiettivo è quello di arrivare e poter svolgere le operazioni in modo completo gestendone internamente tutte le fasi.

Maersk Drilling e Maersk Supply Service hanno già effettuato interventi di decomissioning di giacimenti offshore nel recente passato, occupandosi dei rispettivi settori di competenza, che ora verranno integrati in una nuova offerta.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...