sabato, Luglio 31, 2021

IL RIGASSIFICATORE DI LIVORNO AGGIUDICA IL SERVIZIO DI PEAK SHAVING

Must read

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

Si è conclusa con successo, per il sesto anno consecutivo, la procedura di gara per il servizio di Peak Shaving del terminale FSRU Toscana, ovvero il rigassificatore di Livorno.

A darne notizia è la società OLT Offshore LNG Toscana, partecipata da Iren (49,07%), Uniper Global Commodities (ex E.ON Global Commodities; 48,24%) e Golar LNG (2,69%), che gestisce la struttura galleggiante. La gara è stata avviata il 2 ottobre e prevede che il soggetto aggiudicatario metta a disposizione di Snam Rete Gas un quantitativo di circa 109.000 metri cubi di GNL, la cui discarica dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2018.

OLT ha sottolineato con soddisfazione come l’interesse del mercato sia stato molto elevato, con sei offerte ricevute nell’ambito della procedura.

Il Peak Shaving è una delle misure di emergenza stabilite con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito del “Piano di Emergenza” per fronteggiare particolari situazioni sfavorevoli per il sistema nazionale del gas, che potranno verificarsi nel periodo invernale dell’Anno Termico 2018/2019, e garantire la sicurezza del Sistema Gas Italia. In caso di emergenza, tale servizio permetterebbe, a partire dal 1° gennaio 2019 fino al 31 marzo 2019, di immettere, con breve preavviso, gas in rete – precedentemente scaricato e stoccato nei serbatoi del Terminale – per far fronte a esigenze di richiesta di punta del sistema gas per un periodo limitato di tempo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

TotalEnergies annuncia una nuova scoperta di petrolio nel Blocco 58 al largo delle coste del Suriname

A distanza di un anno dalle scoperte di Maka Central e Sapakara West-1, TotalEnergies e Apache Energy, sussidiaria di APA Corporation, hanno annunciato una...