mercoledì, Febbraio 28, 2024

Il rigassificatore di Piombino verrà spostato in Liguria entro il 2026

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

A marzo 2023 la Golar Tundra, FSRU (Floating storage and regasification unit) di proprietà di Snam, aveva fatto il suo ingresso nel porto di Piombino, con lo scopo di rigassificare il GNL da immettere nella rete nazionale e derivante da navi metaniere estere per ridurre la dipendenza dal gas russo.

La nave, che era stata ormeggiata dentro al porto, aveva suscitato non poche polemiche tra gli abitanti:

per questo motivo è stato deciso che, dopo 3 anni di servizio a Piombino, nel 2026 la Golar Tundra verrà ricollocata al largo delle coste liguri, più precisamente davanti all’area di Vado Ligure, Quiliano e Savona, ove opererà per altri 17 anni.

Il rigassificatore sarà collocato in un’area già precedentemente interdetta alla navigazione a favore dello stazionamento delle grosse navi, affinché il paesaggio non venga deturpato.

Nei tre anni che precedono l’arrivo della nave, comunque, sarà necessario costruire la parte di gasdotto sul fondo del mare e la parte di gasdotto che verrà agganciata alla rete nazionale. Il sistema sarà lo stesso utilizzato a Livorno: ci sarà una torretta galleggiante a cui verrà agganciata la nave, che verrà a sua volta collegata al gasdotto.

Lo hanno spiegato Stefano Venier, AD di Snam, insieme a Giovanni Toti, governatore della Regione Liguria nonché commissario straordinario di governo per il rigassificatore.

La disponibilità della Liguria ad ospitare una nave rigassificatrice con il progetto presentato da Snam – aggiunge il governatore Totisi inserisce nel piano energetico nazionale di cui il Paese si è dotato per rispondere a emergenze energetiche come quella recentemente vissuta da famiglie e imprese italiane: con questa nave diamo all’Italia una nuova risorsa di approvvigionamento e alla Liguria un’infrastruttura strategica, sicura e con un impatto visivo e ambientale pari a zero. È un’operazione di solidarietà nazionale, di collaborazione tra Stato e Regioni, che contribuirà alla sicurezza energetica dell’Italia e porterà gratificazioni anche ai comuni che ospiteranno questa infrastruttura con opere compensative sul territorio.”

Toti ha inoltre avviato la costituzione della struttura commissariale, che coinvolge, tra gli altri, l’Autorità Portuale di Sistema del Mar Ligure occidentale, oltre a diversi organi di Regione Liguria come la Direzione Centrale Organizzazione, il Dipartimento Sviluppo Economico, la Vice Direzione Generale Infrastrutture e Trasporti e Arpal.

Secondo le stime quest’opera dovrebbe soddisfare il 7% del fabbisogno di gas nazionale per 17 anni.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...