giovedì, Maggio 13, 2021

IMPORTANTE CONTRATTO NEL MAR CASPIO PER RIGHINI

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

La F.lli Righini, azienda leader nella fornitura di packages per il settore O&G navale e marino, ha annunciato l’acquisizione di un progetto strategico, assegnatole direttamente da uno di maggiori operatori nel Mar Caspio. I dettagli del contratto, che sicuramente incrementerà la presenza della Righini sul mercato dei sistemi dedicati alla gestione ed alla posa sottomarina degli ombelicali, sono i seguenti:
Cliente: BP Exploration (Shah Deniz ) Ltd.
Paese: Azerbaijan
Progetto: Shah Deniz Fase 2 – Mar Caspio
OGGETTO: No.4 SISTEMI DI TRASPORTO, STOCCAGGIO E POSA DI OMBELICALI

A proposito del progetto Shah Deniz Fase 2: Circa $ 28 miliardi di dollari in investimenti di capitale saranno richiesti per produrre il gas e trasportarlo fino al confine della Georgia con la Turchia. Da lì, sistemi di pipeline supplementari porteranno 6 BCMA (Billion Cubic Meters per Annum) di gas in Turchia e ulteriori 10 BCMA di gas verso i mercati in Europa, in un percorso conosciuto come il Corridoio meridionale del gas. Il gas di Shah Deniz percorrerà 3.500 chilometri, da altitudini di oltre 2.500 metri a oltre 800 metri sotto il livello del mare. Shah Deniz fase 2, uno dei più grandi progetti di sfruttamento di gas al mondo, contribuirà ad aumentare la sicurezza energetica europea, portando risorse di gas del Caspio verso i mercati in Europa per la prima volta.

Lo scopo del lavoro della Righini, include la progettazione, l’ingegneria di dettaglio, l’acquisto dei materiali, la fabbricazione, i collaudi e la supervisione all’installazione in cantiere di:

No. 1 SISTEMA DI POSA OMBELICALE DA INSTALLARE SU UNA NAVE DA VARO, composto da: No.1 Carosello da  1,200 ton, No.1 Torre di Spooling completa di Tensionatore da 5 ton, No.1 HLS (sistema di posa orizzontale) completo di Tensionatore da 50 ton, EPU (unità di potenza elettrica), HPU (unità di potenza idraulica) e Unità di Controllo.

No. 2 SISTEMI DI TRASPORTO OMBELICALI DA INSTALLARE SU CHIATTE, ognuno composto da : No. 1 Carosello da  1,100 ton, Torre di Spooling completa di Tensionatore da 5 ton, Generatore Elettrico Diesel, EPU (unità di potenza elettrica), HPU (unità di potenza idraulica) e Unità di Controllo.

No.1 SISTEMA DI STOCCAGGIO OMBELICALI DA INSTALLARE A TERRA, composto da: No. 1 Carosello da 3,500 ton, Torre di Carico con Braccio Articolato e Tensionatore da 5 ton, Generatore Elettrico Diesel, Rulliere per Scorrimento Ombelicale, Rulliere a 90° per Compensazione Allentamento Ombelicale, Tensionatore da 7 ton, EPU (unità di potenza elettrica), HPU (unità di potenza idraulica) e Unità di Controllo.

Evidenziando la propria esperienza e capacità nella progettazione e costruzione di sistemi di ancoraggio, sistemi di tiro per risers, clampe idrauliche, tensionatori per tubi, sistemi di gestione per tubi automatizzati, sistemi di posa e gestione per ombelicali e gruette “davit”,  coglie l’opportunità di “ringraziare la BP per la fiducia dimostrata assegnandole il contratto”.

Per info, visitare: righiniravenna.com

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...