giovedì, Maggio 13, 2021

TÜV RHEINLAND ITALIA ALLA OMC 2015

Must read

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

(stand L20 pad. 3) Sicurezza funzionale, Direttiva ATEX, Direttiva PED, Customs Union (EAC) e servizi di ispezione nell’ambito industriale: sono questi i focus della partecipazione di TÜV Rheinland Italia, filiale italiana del gruppo tedesco TÜV Rheinland AG, leader mondiale nella certificazione, alla dodicesima edizione di OMC (Offshore Mediterranean Conference & Exhibition), la manifestazione fieristica di riferimento per l’industria Oil&Gas del bacino del Mediterraneo che si svolgerà dal 25 al 27 marzo 2015 a Ravenna.

TÜV Rheinland Italia, con sede a Pogliano Milanese (MI), via Mattei 3, presenta tutte le attività cogenti e volontarie destinate ai settori industriali quali Oil&Gas, Chimico, Generazione energia e l’ambito dei produttori di sistemi o singole apparecchiature: un articolato sistema di servizi, erogato attraverso la Stream Industrial Services, grazie ai quali le imprese possono raggiungere la necessaria conformità in modo efficiente. La capacità di spaziare tra le diverse conformità alle principali direttive europee e ai numerosi standard internazionali e la vasta esperienza, permettono a TÜV Rheinland Italia di porsi come partner unico di riferimento, in grado di accompagnare il cliente lungo tutto il processo produttivo e garantire il rispetto degli standard ambientali, di sicurezza e di qualità, oltre ad affiancarlo con le competenze tecniche necessarie affinché responsabilità, sostenibilità e sicurezza diventino elementi chiave per la crescita.
Lo scorso 4 marzo, l’azienda ha inoltre ricevuto dalla casa madre tedesca il prestigioso titolo di GTAC (Global Technology Assessment Center), come incubatore di tecnologia e servizi per il suo nuovo Polo Tecnologico, una struttura tecnologicamente all’avanguardia di oltre 3.000 mq, organizzata in 12 laboratori specializzati, dotata di oltre 800 apparecchiature e capace di offrire 252 metodi di prova accreditati sugli oltre 350 gestiti, per affiancare i clienti che mirano a un veloce time to market, (di soli 28 giorni).

Nell’ambito della partecipazione a OMC, TÜV Rheinland Italia organizza il giorno 27 marzo alle ore 09:00 presso la Presentation Gallery (Hall 6) il Convegno “I servizi TÜV Rheinland Italia – Industrial per il settore Oil&Gas”, occasione per presentare in dettaglio tutti i servizi che l’azienda propone in tema di certificazione e adeguamento alle normative nazionali e internazionali, quali le direttive PED 97/23/CE, Atex 94/9/CE (prodotti) e Atex 99/92/CE attività, Functional Safety IEC 61508:2010 e IEC 61511:2003, Safety Life Cycle: approccio sistemico; SIL assegnazione e verifica; Livelli SIL.

TÜV Rheinland è leader mondiale nei servizi di certificazione e ispezione di terza parte, fondato oltre 140 anni fa. Il Gruppo è presente nel mondo in 65 Paesi con 20.000 dipendenti. Il fatturato annuo è pari a 1,8 miliardi. Gli esperti indipendenti di TÜV Rheinland sono sinonimo di qualità, efficienza e sicurezza per le persone, la tecnologia e l’ambiente. TÜV Rheinland ispeziona attrezzature tecniche, prodotti e servizi, segue progetti internazionali e supporta le aziende nell’ottenimento delle certificazioni dei sistemi di gestione. Per far questo TÜV Rheinland dispone di una rete globale di laboratori approvati e centri di formazione. Dal 2006, TÜV Rheinland è membro della United Nations Global Compact per promuovere la sostenibilità e combattere la corruzione. In Italia è presente a Milano, Padova e Bologna.

TUEVRL-503low

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021. Nel...

Perù: riprende la produzione di petrolio nella zona settentrionale

Il Blocco 67, situato nella località di Loreto, ha ripreso le sue attività dopo un anno di paralisi a causa dei bassi prezzi del...