mercoledì, Dicembre 8, 2021

IVS2019: SOLD OUT DEGLI SPAZI ESPOSITIVI

Must read

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

La terza edizione del summit delle valvole industriali è già da record: 250 aziende, 2 padiglioni, 13.000 mq di esposizione

Bergamo, 4 marzo 2019 – Si terrà a Bergamo il 22 e 23 maggio 2019 la terza edizione di IVS – Industrial Valve Summit, il più importante evento mondiale dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control, promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg.

Sarà un’edizione da ricordare e che si annuncia come un successo senza precedenti. L’evento ha fatto registrare il “tutto esaurito” degli spazi espositivi e da pochi giorni sono ufficialmente aperte le iscrizioni ai visitatori tramite il portale. Prendendo a prestito un termine che di solito si usa nel mondo dello spettacolo, si può dire che la terza edizione di IVS sia già sold-out: 250 aziende, 2 padiglioni, 13.000 mq di esposizione. Non un solo stand è ancora disponibile alla Fiera di Bergamo. Sono attesi oltre 10.000 visitatori per l’edizione di quest’anno, quasi il triplo delle 3500 presenze registrate nella prima ediziione del 2015 e circa il 30% in più delle 8000 presenze fatte segnare dall’edizione del 2017.

Industrial Valve Summit si propone ancora una volta come campione di valorizzazione del Made in Italy, mettendo a sistema valori associativi frutto del territorio e di competenze tecniche uniche al mondo. La manifestazione internazionale torna in scena come asset di promozione del territorio, sostenendo l’eccellenza della produzione industriale nazionale con un evento che, grazie al forte indotto previsto, raccoglie attorno a sé numeri sempre più importanti.

Il comparto di valvole Oil&Gas ha un peso, in termini di valore, per il mercato italiano, superiore al peso che ha nell’ambito di altre grandi economie europee come quella tedesca, inglese e francese. La leadership è stata confermata dalla ricerca commissionata a Prometeia – società leader negli studi per gli investitori istituzionali – sulle valvole Oil&Gas: i dati hanno evidenziato che il valore  del  mercato di riferimento si attesta attorno ai 3.3 Miliardi di Euro. Gli addetti sono circa 11.000 unità e lavorano in oltre 300 imprese. L’Italia si conferma leader con il 31% del totale sulla produzione europea, seguita da Germania (26%), Regno Unito (13%) e Francia (11%).

Bergamo, tra l’altro, è la capitale naturale del distretto dei produttori italiani di valvole industriali e soluzioni di controllo del flusso per Oil&Gas, visto che nel raggio di 100 Km risiede oltre il 90% della produzione italiana. Le aziende del comparto sono in prima fila nel panorama manifatturiero meccanico nazionale grazie all’alto valore aggiunto tecnologico e ai numerosi investimenti fatti in ricerca e sviluppo.

La vocazione “orobica” della filiera candida la fiera ad essere anche un boost per il turismo locale che sta già vivendo un momento particolarmente brillante. Con 2.294.624 presenze e 1.201.437 arrivi, il 2017 si è chiuso con un brillante risultato un termini di flussi turistici per la Bergamasca.

Per maggiori informazioni, contattare:

Thanai Bernardini

Federica I Pennisi – Ufficio Stampa IVS

T: +39. 334 7983244

E-mail: federica.pennisi@outlook.com

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

OPEC+ conferma la decisione di aumentare la produzione di 400.000 b/g da gennaio

La 23 .ma riunione dell’OPEC e dei Paesi produttori che non fanno parte di questa istituzione, conferma la sua predisposizione di aumentare la produzione...