venerdì, Ottobre 22, 2021

LA MALESE PETRONAS SCEGLIE TORINO COME QUARTIER GENERALE PER L’AREA EMEA

Must read

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Il gruppo petrolifero malese Petronas ha annunciato che l’attuale sede torinese di Petronas Lubricants International (PLI) diventerà il quartier generale di tutta l’area EMEA: dagli uffici del capoluogo piemontese verranno quindi seguiti tutti i mercati di Europe, Middle East e Africa in cui l’azienda opera.

Con questa ‘promozione’, la sede di Santena – spiega Petronas in una nota – diventa un polo di assoluto riferimento nel mondo dei lubrificanti ad alto contenuto tecnologico, e il numero di addetti diretti alle dipendenze del centro direzionale salirà a 924 unità. Ai 910 lavoratori europei già impiegati – di cui 555 in Italia tra Tornino e Napoli – si ne aggiungeranno infatti 11 negli Emirati Arabi e 3 in Egitto.

“La designazione ufficiale di quartier generale EMEA – ha commentato Domenico Ciaglia, managing director EMEA region – non solo ci rende orgogliosi, ma rappresenta anche un importante tassello nel nuovo modello organizzativo, finalizzato a rendere l’azienda più agile e capace di rispondere rapidamente alle richieste dei settori in cui operiamo e dei nostri clienti OEM, per i quali sviluppiamo lubrificanti e fluidi funzionali espressamente dedicati. Centralizzare le attività strategiche, definire ruoli chiari e creare team interfunzionali: queste le leve su cui riteniamo si debba lavorare. Solo un’organizzazione focalizzata sul cliente, aperta al cambiamento e reattiva agli stimoli esterni – ha concluso Ciaglia – può oggi confrontarsi con successo su mercati sempre più complessi”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Brasile vuole aumentare importazioni di gas e urea dalla Bolivia

Lo stato brasiliano del Mato Grosso ha manifestato l’interesse di acquistare gas naturale e urea della Bolivia, giustificata da una fase di crescita industriale,...