venerdì, Dicembre 3, 2021

L’ENI DÀ I NUMERI SUL MERCATO DEL GAS

Must read

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

Dopo il primo volume, dedicato all’industria petrolifera e presentato lo scorso luglio, in questi giorni l’Eni ha pubblicato il secondo capitolo della sua World Oil and Gas Review 2017, la rassegna statistica mondiale su riserve, produzione e consumi di petrolio e gas naturale che quest’anno ha raggiunto la sedicesima edizione.

Il documento – come spiega la corporation di San Donato Milanese in una nota – fornisce dati e statistiche sul gas naturale, sui biocombustibili e, per la prima volta, sulle nuove energie rinnovabili (eolico e solare); fonti che rappresentano elementi chiave per una transizione energetica verso un futuro low carbon.

Secondo i dati raccolti dall’Eni nel 2016 le riserve mondiali di gas sono aumentate dello 0,9%, trainate dalle performance di USA (dove le riserve sono tornate ad aumentare dopo il calo del 2015), Nigeria e Iraq. Parlando invece di valore assoluto, al vertice della classifica c’è la Russia, che da sola detiene il 25% di tutte le riserve di gas mondiali, mentre nella top-ten sono presenti ben 6 paesi membri dell’OPEC, che insieme detengono il 32% delle riserve complessive.

Per quanto riguarda invece la produzione di gas, lo scorso anno l’output complessivo a livello mondiale è aumentato dello 0,7% rispetto al 2015, soprattutto grazie ai nuovi impianti che sono entrati a regime in Australia. Negli USA, che restano i primi produttori al mondo, dopo una decade di crescita costante dovuta al crescente sfruttamento dei giacimenti di shale gas, lo scorso anno l’output ha registrato una leggera flessione (-3,2%). Stazionaria invece la Norvegia e in calo la produzione dell’Unione Europea, con un -3%. Segno più invece per la Russia, che resta il secondo produttore del mondo dietro gli Stati Uniti e che lo scorso anno ha messo a segno un nuovo incremento dopo l’arresto del 2015.

Per quanto riguarda invece le dinamiche della domanda mondiale di gas naturale, le statistiche dell’Eni parlano di un incremento del 2% nel 2016, grazie soprattutto alla crescita sostenuta dell’Unione Europea (+5,1%) e della regione asiatica (+5,1%), dove spicca la Cina con consumi in crescita dell’8,6% su base annua.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

Petrobras aumenterà gli investimenti del 25% fino al 2026

La compagnia petrolifera brasiliana Petrobras ha riferito che per il quinquennio 2022-2026 il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato un aumento degli investimenti...