mercoledì, Ottobre 27, 2021

L’OMC DI RAVENNA RINNOVA I VERTICI E PENSA GIA’ ALL’EDIZIONE 2021

Must read

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

L’assemblea dei soci di OMC (Offshore Mediterranean Conference), la società cui compete l’organizzazione dell’omonima fiera internazionale che si svolge ogni 2 anni a Ravenna, si è riunita nella città romagnola per approvare il bilancio, rinnovare le cariche sociali e iniziare a lavorare alla definizione della prossima edizione della kermesse, prevista nel 2021.

Renzo Righini, che è stato confermato amministratore unico, ha espresso “grande soddisfazione per i risultati di OMC 2019, superiori ad ogni possibile aspettativa considerata la crisi dell’economia internazionale”. Al suo fianco, siederanno nel Comitato di Gestione di OMC Scarl Oscar Guerra di Rosetti Marino (in rappresentanza del socio Assomineraria), Franco Nanni, Presidente ROCA (i contractor offshore del distretto di Ravenna), Innocenzo Titone, Presidente di REM 2020 e Laura Antonelli, Segretario Generale OMC.

Nel corso della riunione sono state anche gettate le basi per la prossima edizione di OMC 2021, in programma a Ravenna dal 24 al 26 marzo 2021, ed è stata presentata la 5° edizione di REM 2020 (Renewable Energy Mediterranean Conference and Exhibition) prevista l’11 e 12 marzo 2020.

REM nasce nel 2012 per occuparsi di energie rinnovabili, coinvolgendo in primo luogo proprio le società dell’oil& gas per la capacità tecnologica acquisita nell’operare nel settore energetico. Il prossimo anno la fiera si terrà al Pala De André, visto che si tratterà di una edizione particolarmente ricca di interesse.

“E’ evidente che il mix tra gas e rinnovabili è il migliore per la transizione verso la decarbonizzazione” ha commentato Innocenzo Titone, presidente di Rem 2020.

“Sia con OMC che con REM Ravenna si conferma ‘capitale’ dell’energia anche nell’avvicinamento graduale verso la decarbonizzazione. Sicuramente il gas avrà un ruolo determinante nella transizione verso le energie da fonti alternative” ha commentato Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio, ente socio di OMC scrl.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...