sabato, Febbraio 27, 2021

MARSIGLIA:GEOPOLITICA DEL PETROLIO MAI COSI DELINEATA

Must read

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

?????????????

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA, 3 Dicembre 2015

<<La situazione della geopolitica petrolifera e dei flussi di greggio non è mai stata così ben delineata come sta accadendo in questo periodo. Assistiamo a dei movimenti strategici di quote di mercato e politiche di territorio che condizionano non solo il Medio Oriente ma tutte le location che hanno l’idrocarburo come fonte principale di reddito>> Michele Marsiglia – Presidente di FederPetroli Italia sulla situazione politico-economica e geografica dei flussi di prodotti grezzi e raffinati ed in previsione del vertice OPEC che si terrà domani a Vienna.

Continua Marsiglia <<Sicuramente l’OPEC domani rimarrà su posizioni che non saranno tanto diverse dalle precedenti, anche in virtù che in questo momento è fortemente sconsigliata una politica economica che possa influenzare maggiormente i mercati internazionali e scoraggiare le politiche industriali di parte di paesi della Penisola Arabica. E’ di particolare importanza la vicenda che vede la Turchia accusata di illeciti nel commercio petrolifero, questo potrebbe destabilizzare gli accordi commerciali consolidati e siglati già in passato. Certamente l’OPEC in questi ultimi anni vive un conflitto interno per alcuni Stati membri che richiedono maggior voce sulle strategie dell’Organizzazione ma questo, non cambierà il ruolo strategico che l’Opec riveste da più di mezzo secolo>> conclude la nota.

Per informazioni e contatti:ufficio.stampa@federpetroliitalia.org

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Saipem ottiene una maxi-commessa per un progetto di gas offshore in Qatar

Saipem ha messo a segno un ‘colpo’ di notevole entità in Qatar, dove ha ottenuto dalla compagnia statale Qatargas un contratto da ben 1,7...