giovedì, Maggio 19, 2022

Messico invierà una nota di protesta all’Italia perché Enel “viola la legge”

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Le autorità governative hanno annunciato che invieranno una nota di protesta all’Italia, accusando la società italiana Enel di “aver violato la legge” per essere andata contro la riforma energetica che privilegia l’uso degli impianti idroelettrici della Commissione Federale dell’Elettricitá (CFE).

“E’ un po’ vergognoso che un Paese venga qui per prosperare con strumenti illegali, come ha fatto l’Enel, inoltre (si dice che) è un difensore della legislazione e della legge, quindi va contro di noi“, ha dichiarato in conferenza stampa Manuel Bartlett, amministratore delegato del CFE.

Il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador aveva riportato la denuncia nella sua conferenza stampa mattutina, pur senza fare il nome della società che, a suo dire, si è difesa perché ritiene che la riforma energetica violi la libera concorrenza.

Enel ha 19 stabilimenti in Messico, di cui nove sono state creati in base alla riforma energetica del 2013 e una con lo schema dei produttori indipendenti, ha spiegato Mario Morales, direttore generale di Intermediation of Legacy Contracts di CFE.

Enel possiede 11 delle 113 centrali elettriche in Messico, con una capacità complessiva di 2050 MW.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...