venerdì, Aprile 23, 2021

PAVILION ENERGY SBARCA IN EUROPA RILEVANDO GLI ASSET GNL DELLA SPAGNOLA IBERDROLA

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Il gruppo energetico Pavilion Energy di Singapore ha ufficializzato il suo sbarco in Europa, avvenuto tramite un deal che ha visto la società asiatica rilevare (come già annunciato la scorsa estate) tutti gli asset GNL della corporation spagnola Iberdrola.

Un’operazione, formalizzata lo scorso 1° gennaio, che consente a Pavilion, controllata dal fondo sovrano di Singapore Temasek Holdings, di raddoppiare il proprio portfolio e di avere accesso a diversi terminal di rigassificazione in Europa, nonché alla direttrice di fornitura atlantica. La mossa segue una strategia già attuata da altre major energetiche asiatiche, tutte desiderose di garantirsi un più sicuro e flessibile accesso a fonti di gas naturale, e in particolare di GNL, in un contesto in continua evoluzione che oscilla tra il carbone, più economico ma sempre più emarginato per ragioni ambientali, e il metano, più sostenibile ma anche più costoso.

Pavilion ha annunciato di aver già avviato le attività di trading di gas in Gran Bretagna e Spagna, dal suo nuovo headquarter europeo di Madrid, e di aver nominato l’ex Head Global Gas di Iberdrola Jose Simon Managing Director della sua nuova divisione dedicata al Vecchio Continente.

Alla fine dello scorso anno il CEO di Pavilion Energy Frederic Barnaud aveva rivelato che il gruppo, per il 2020, si attende un fatturato complessivo di 3 miliardi di dollari, generato per la metà dal nuovo business europeo e per l’altra metà dalle attività basate a Singapore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...