giovedì, Febbraio 29, 2024

PETROLIO: L’ENI SOSPENDE LE ATTIVITA’ IN VAL D’AGRI

Must read

Il misuratore multifase di Pietro Fiorentini per un giacimento in Uganda

Pietro Fiorentini, società specializzata nella progettazione e realizzazione di un'ampia gamma di soluzioni tecnologicamente avanzate per la filiera del gas naturale, fornirà 22 misuratori...

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

L’Eni ha formalmente annunciato, con un proprio comunicato stampa, di aver deciso la chiusura temporanea del Centro Olio Val d’Agri e di aver conseguentemente dato avvio alle procedure per il fermo dell’impianto.

La decisione, spiega la stessa corporation di San Donato Milanese, è stata presa nel rispetto delle posizioni espresse dal territorio, dal Presidente della Regione e dalla Giunta Regionale.

La Regione Basilicata aveva infatti emesso una nota nei giorni precedenti, in cui informava di aver deliberato la sospensione delle attività di Eni nell’area, poiché l’azienda avrebbe accumulato inadempienze a ritardi nell’adeguarsi alle prescrizioni regionali, in conseguenza dei quali sarebbero stati generati effetti inquinanti sul territorio esterno all’impianto, rilevati dall’agenzia Arpab.

L’Eni, pur ribadendo di aver adempiuto a tutte le prescrizioni imposte dagli enti competenti, che sono sempre stati tenuti informati sulle attività di intervento e di monitoraggio ambientale in corso, ha quindi proceduto a tradurre in pratica la decisione della Regione, aggiungendo poi che durante la chiusura, l’azienda proseguirà con le verifiche necessarie a rassicurare gli stakeholder sulla correttezza ed efficacia del proprio operato, l’integrità dell’impianto e la presenza di tutte le condizioni di sicurezza per lo svolgimento delle attività di esercizio.

Il Centro Oli Val d’Agri, a Viggiano, in provincia di Potenza, ha una capacità produttiva di circa 75.000 barili di greggio al giorno

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il misuratore multifase di Pietro Fiorentini per un giacimento in Uganda

Pietro Fiorentini, società specializzata nella progettazione e realizzazione di un'ampia gamma di soluzioni tecnologicamente avanzate per la filiera del gas naturale, fornirà 22 misuratori...

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...