sabato, Settembre 18, 2021

PO VALLEY ANNUNCIA LA SCOPERTA DI GAS NEL GIACIMENTO ITALIANO SELVA

Must read

Snam partecipa a Biogas Italy per promuovere la transizione energetica e la decarbonizzazione del settore dei trasporti

Snam sarà presente a Biogas Italy, l’evento dedicato al biogas e biometano agricolo che avrà luogo a Roma i prossimi 22 e 23 settembre...

Ecuador. I lavori di riparazione dell’unità FCC della raffineria di Esmeraldas sono stati completati

La compagnia statale Petroecuador ha annunciato che i lavori di manutenzione, riparazione e avviamento dell'Unità di cracking catalitico (FCC) della Raffineria Esmeraldas sono stati...

Pemex cancella i contratti con Vitol a causa di uno scandalo di corruzione

La compagnia Petróleos Mexicanos (Pemex) ha annullato tre contratti con Vitol, a causa di un episodio di corruzione negli Stati Uniti che ha coinvolto...

Carburanti sostenibili per il trasporto pubblico – il commento di Andrea Arzà e Assogasliquidi-Federchimica

Andrea Arzà, AD di Liquigas e presidente di Assogasliquidi-Federchimica, è intervenuto in merito al recente invito del Parlamento al Governo nell’estendere l’uso di veicoli...

PO Valley, gruppo energetico australiano quotato alla Borsa di Sydney e attivo nell’industria oil&gas con diversi asset nel Nord Italia, ha confermato la scoperta di gas nel giacimento Selva, in Emilia-Romagna.

Il pozzo Podere Maiar 1, scavato nelle scorse settimane, ha infatti incontrato “un forte flusso di gas”, confermando il valore commerciale di questa iniziativa, avviata da PO nell’ambito di un’area ancora non sfruttata del Selva, storico giacimento dell’Eni nella Pianura Padana. Il gruppo australiano, convinto dopo le proprie ricerche che nella zona fossero presenti riserve di gas per 481 milioni di metri, aveva infatti ottenuto la concessione Podere Gallina (che copre una superficie di 332 Km2 ubicata in Emilia Romagna, tra le province di Ferrara e Bologna), di cui la stessa PO detiene il 63% delle quote, mentre il 20% è stato ceduto a United Oil and Gas e un altro 17% a Prospex Oil and Gas.

Nel frattempo PO Valley ha anche messo a punto una riorganizzazione dei propri asset: tutte le proprietà, le concessioni e i permessi detenuti in Italia passeranno infatti sotto il diretto controllo della società britannica (quotata a Londra) Saffron Energy, il cui 54% è comunque in mano alla stessa PO. L’operazione di concentrazione, annunciata da Saffron tramite il suo profilo Twitter, riguarderà anche tutti gli asset italiani dell’altra società britannica Sound Energy, che cederà a PO la sua controllata Sound Energy Holdings Italy Limited (“SEHIL”).

Saffron ha annunciato che sono stati stretti accordi vincolanti per procedere con questa operazione di concentrazione, al termine della quale verrà anche adottata la nuova denominazione di Coro Energy.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Snam partecipa a Biogas Italy per promuovere la transizione energetica e la decarbonizzazione del settore dei trasporti

Snam sarà presente a Biogas Italy, l’evento dedicato al biogas e biometano agricolo che avrà luogo a Roma i prossimi 22 e 23 settembre...

Ecuador. I lavori di riparazione dell’unità FCC della raffineria di Esmeraldas sono stati completati

La compagnia statale Petroecuador ha annunciato che i lavori di manutenzione, riparazione e avviamento dell'Unità di cracking catalitico (FCC) della Raffineria Esmeraldas sono stati...

Pemex cancella i contratti con Vitol a causa di uno scandalo di corruzione

La compagnia Petróleos Mexicanos (Pemex) ha annullato tre contratti con Vitol, a causa di un episodio di corruzione negli Stati Uniti che ha coinvolto...

Carburanti sostenibili per il trasporto pubblico – il commento di Andrea Arzà e Assogasliquidi-Federchimica

Andrea Arzà, AD di Liquigas e presidente di Assogasliquidi-Federchimica, è intervenuto in merito al recente invito del Parlamento al Governo nell’estendere l’uso di veicoli...

Costi del gas in aumento e corsa alla transizione ecologica – le posizioni del Premier Draghi e del Ministro Cingolani

Decarbonizzazione e transizione alle energie rinnovabili. Ospite al quindicesimo forum economico italo-tedesco “Ripartiamo con l’Italia”, svoltosi di recente a Cernobbio, il Presidente del Consiglio Mario...