venerdì, Agosto 6, 2021

Rystad prevede un aumento dell’esplorazione di idrocarburi in America Latina

Must read

Ecuador aumenta del 238% le esportazioni di petrolio negli Stati Uniti

In base al nuovo rapporto statistico della compagnia statale Petroamazonas, in maggio l'Ecuador ha esportato negli Stati Uniti una media di 196.000 barili di...

Schlumberger ha aumentato i suoi profitti dell’8%

Il gigante dei servizi petroliferi ha superato le aspettative nel secondo trimestre del 2021 e la tendenza conferma la crescita a breve e medio...

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

L’agenzia inglese specializzata nelle ricerche di mercato di gas e petrolio Rystad Energy, ha pubblicato un rapporto bimestrale sulle tendenze dell’upstream in America Latina.

Secondo lo studio, è prevista una ripresa dell’attività esplorativa nel 2021 soprattutto in Brasile, Argentina e Colombia.

Nel 2020 sono stati scoperti nella regione circa 1 miliardo di barili equivalenti di petrolio (boe). Solo Messico e Brasile rappresentano oltre il 90% di questo volume.

Tuttavia l’inizio dell’anno è iniziato a un ritmo abbastanza lento, con la conferma di solo 300 milioni di boe.

Tra le cause di questo ritardo ci sono gli investimenti, che nella regione sono scesi a circa 30 miliardi di dollari nel 2020 e nel 2021 continuerà su questo livello. Secondo gli analisti di Rystad l’inversione di tendenza si vedrà nel 2023, quando supererà i livelli del 2019.

America Latina ha una lunga lista di progetti offshore in attesa di essere approvata nei prossimi cinque anni, la maggior parte dei quali si trovano in Brasile, Messico, Argentina e Isole Falkland. Il Brasile sarà leader a livello globale in termini di unità FPSO che tra il 2021 e 2025 si aggiungeranno 20 FPSO alla propria flotta marittima.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Ecuador aumenta del 238% le esportazioni di petrolio negli Stati Uniti

In base al nuovo rapporto statistico della compagnia statale Petroamazonas, in maggio l'Ecuador ha esportato negli Stati Uniti una media di 196.000 barili di...

Schlumberger ha aumentato i suoi profitti dell’8%

Il gigante dei servizi petroliferi ha superato le aspettative nel secondo trimestre del 2021 e la tendenza conferma la crescita a breve e medio...

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

Iniziano i lavori di produzione presso il pozzo East Cendor, in Malesia

A 140 chilometri dalle coste della Penisola Malese, sono stati avviati da Petrofac Malaysia Ltd. i lavori presso il pozzo East Cendor, che diventa...