sabato, Febbraio 27, 2021

SAIPEM CONTINUA A RICEVERE I PAGAMENTI DI GAZPROM PER IL SOUTH STREAM

Must read

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Secondo Bloomberg, Gazprom sta pagando a Saipem, principale contractor dell’operazione (due contratti del valore di 2,4 miliardi di euro), i costi di due navi affittate per costruire il gasdotto e attraccate in un porto bulgaro, anche se sono inattive. La controllata di Eni, che avrebbe dovuto costruire la prima linea del gasdotto sottomarino già dallo scorso anno e fornire servizi di supporto per la costruzione della seconda linea di collegamento, ha d’altra parte diritto a ricevere indennizzi nel caso di cancellazione dei contratti. Anche se nessuna delle due società ha voluto commentarla, la notizia dimostra che il progetto ormai morto è ancora una perdita di risorse dopo che tre mesi fa il presidente russo, Vladimir Putin, lo ha annullato a causa della crisi in Ucraina e dell’inasprirsi dei rapporti tra Russia ed Europa. La stessa Gazprom ha riferito di aver speso dall’inizio di aprile 569 milioni di euro (633 milioni dollari) per il progetto annullato. Dopo lo stop a South Stream, Putin ha proposto un percorso alternativo in Turchia e Gazprom ha fatto sapere che utilizzerà la maggior parte degli investimenti già effettuati in South Stream per il nuovo collegamento. Più fonti nei giorni scorsi, ma Saipem si è rifiutata di commentarle, hanno sostenuto che la controllata di Eni potrebbe ottenere un contratto simile a quello di South Stream per costruire la prima linea sottomarina del gasdotto turco.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Saipem ottiene una maxi-commessa per un progetto di gas offshore in Qatar

Saipem ha messo a segno un ‘colpo’ di notevole entità in Qatar, dove ha ottenuto dalla compagnia statale Qatargas un contratto da ben 1,7...