venerdì, Aprile 23, 2021

SAIPEM DOVRA’ RISARCIRE L’ALGERINA SONATRACH PER 135 MILIONI DI DOLLARI

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Saipem dovrà risarcire la corporation algerina Sonatrach con 135 milioni di dollari in relazione al ‘progetto LPG’, una spesa non prevista che graverà sul bilancio 2017 del contractor italiano.

L’ICC International Court of Arbitration ha infatti comunicato alle parti – come spiega la stessa azienda di San Donato Milanese in una nota – la decisione del collegio arbitrale nel contenzioso in essere dal marzo 2014 tra Saipem SA e Saipem Contracting Algérie SpA da una e Sonatrach dall’altra, relativamente alla costruzione dell’impianto algerino Extraction des liquides des gaz associés Hassi Messaoud et séparation d’huile LDHP ZCINA (progetto “LPG”), di cui al contratto concluso tra le parti il 12 novembre 2008.

Nell’ambito della decisione relativa all’arbitrato LPG gli arbitri hanno accolto – con decisione presa a maggioranza – una domanda riconvenzionale di Sonatrach a titolo di indennizzo per perdita di produzione dell’importo complessivo, comprensivo di interessi, di circa 135 milioni di dollari sulla base di una asserita colpa grave che Saipem ritiene invece non sia ravvisabile.

Saipem esaminerà le motivazioni del lodo, riservandosi ogni azione al riguardo, ma – salvo esito positivo delle stesse – la decisione del lodo arbitrale determinerà la rilevazione nel bilancio 2017 di oneri di pari importo, non previsti nella guidance economica.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...