giovedì, Febbraio 22, 2024

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Must read

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni navali e offshore, ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Petróleo Brasileiro (Petrobras), per la realizzazione della piattaforma galleggiante P-79.

La piattaforma, adibita alla produzione e allo stoccaggio (FPSO), opererà nel campo offshore di Búzios in Brasile, il più grande al mondo in acque profonde, e consentirà la separazione del gas dal petrolio estratto, fino a raggiungere una capacità produttiva di 180.000 barili di petrolio e 7,2 milioni di metri cubi di gas naturale al giorno.

Saipem e DSME si occuperanno dell’ingegneria, dell’approvvigionamento, fabbricazione e integrazione dei moduli di processo dell’unità FPSO, installazione dei sistemi di ormeggio, hook up e, infine, della messa in servizio.

Il Chief Operating Officer della Divisione E&C Onshore, Maurizio Coratella ha affermato che questo progetto rafforzerà ulteriormente la fiducia dei clienti nella capacità ormai consolidata della società di portare a termine progetti complessi e tecnologicamente avanzati, rispettando sempre i massimi standard di sicurezza e rispetto dell’ambiente. Inoltre, la realizzazione della piattaforma P-79 rappresenterà un ulteriore e notevole passo avanti nella strategia di diversificazione del portafoglio ordini della società Italiana.

Il valore complessivo del progetto si aggira intorno ai 2,3 miliardi di dollari, mentre la quota di Saipem è di circa 1,3 miliardi di dollari.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...

Claudio Descalzi incontra il presidente dell’Indonesia

L'Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, si è recato a Giacarta per incontrare il Presidente della Repubblica indonesiano Joko Widodo. Il tema dell'incontro era...