martedì, Ottobre 26, 2021

SCOMPARSO ALESSANDRO FAGIOLI, PIONIERE DEI TRASPORTI ECCEZIONALI (ANCHE IN AMBITO OIL&GAS)

Must read

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Si è spento due giorni fa a Reggio Emilia, a quasi 82 anni, Alessandro Fagioli, Presidente dell’omonima azienda italiana, leader a livello internazionale nel settore dell’heavy lift e dei trasporti eccezionali, molto attiva anche a servizio dell’industria oil&gas.

Alessandro era figlio del fondatore della Fagioli Spa, Giovanni, che creò l’azienda nel 1955 come evoluzione dell’attività di trasporto su strada iniziata nel 1951 con l’acquisto del primo camion e col successivo trasferimento della famiglia, e della ditta, da Traversetolo (a sud di Parma) a Montecchio, nella provincia di Roma.

E’ negli anni ’60, quando Alessandro è già al lavoro in azienda, che la Fagioli si specializza nei trasporti eccezionali con alcune operazioni pionieristiche per i tempi, come il trasferimento di una caldaia, ad opera dello stesso Alessandro, e quello di un’antica campana di bronzo.

Grazie all’impegno, agli investimenti e alla forte focalizzazione verso l’innovazione tecnologica dell’imprenditore recentemente scomparso – il cui motto era “la tecnologia muove il mondo” – l’azienda Fagioli vede crescere in misura esponenziale volume di business, fatturato e radicamento internazionale.

A conferma della forte presenza della società nella logistica dell’oil&gas, una delle più recenti e importanti operazioni ha riguardato il trasporto, il sollevamento e l’installazione di sezioni di piattaforme offshore del peso fino a 44.000 tonnellate, in Canada. Ma costante è sempre stata l’attività di Fagioli anche in ambito nazionale, con progetti anche molto noti mediaticamente come il recupero del relitto della nave Concordia e l’insediamento dei cassoni e delle barriere fino alle 12.000 tonnellate per il progetto del Mose, a Venezia.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...