venerdì, Aprile 23, 2021

SEMESTRALE POSITIVA: SAIPEM TORNA ALL’UTILE NELL’H1 2019

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Saipem è tornata all’utile nel primo semestre del 2019, intervallo che si è chiuso con un risultato netto positivo per 14 milioni di euro, in evidente miglioramento rispetto alla perdita di 323 milioni registrata nei primi 6 mesi del 2018.

Il risultato netto, spiega Saipem nella sua nota, sconta, rispetto al risultato adjusted positivo per 60 milioni (6 milioni dell’H1 2018), una serie di ‘special items’ tra cui la svalutazione di un jack up e del relativo circolante per 21 milioni di euro e oneri da riorganizzazione per 25 milioni di euro.

Le buone performance sono originate dalla crescita del fatturato e dei nuovi ordini: i ricavi del primo semestre hanno infatti raggiunto quota 4,51 miliardi di euro, rispetto ai 3,79 miliardi del primo semestre 2018, mentre i nuovi contratti conclusi nei primi 6 mesi del 2019 ammontano a 9,5 miliardi di euro (altri 3,2 miliardi di ordini sono stati siglati dopo il 30 giugno), rispetto ai 3,9 miliardi del corrispondente periodo dello scorso anno.

Positivo anche l’andamento dell’EBITDA, pari a 574 milioni di euro (410 milioni nel primo semestre del 2018), e dell’EBITDA adjusted, arrivato a 606 milioni di euro (483 milioni nel primo semestre del 2018).

Tutte le business unit dell’azienda hanno contribuito al miglioramento dei risultato: la divisione Engineering & Construction Offshore ha registrato un fatturato pari a poco meno di 2 miliardi di euro, in crescita del 13,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre sul versante terrestre le divisione Engineering & Construction Onshore ha totalizzato ricavi pari a 2 miliardi di euro, in aumento del 23,3%.

Bene anche le attività legate al dirlling (Saipem sta continuando a sondare il mercato per una possibile cessione di questo business): ricavi a 256 milioni di euro, con un incremento del 15,8% rispetto al 2018 per l’offshore, mentre sul versante onshore i ricavi ammontano a 273 milioni di euro, con un incremento dell’11% rispetto al corrispondente periodo del 2018.

“Desidero esprimere soddisfazione per i positivi risultati registrati nel primo semestre del 2019 nonostante uno scenario che non mostra ancora chiari segnali di ripresa e, in particolare, per il ritorno, seppur limitato, al segno positivo dell’utile netto” ha commentato l’Amministratore Delegato di Saipem Stefano Cao.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...