giovedì, Ottobre 6, 2022

SEMESTRALE POSITIVA: SAIPEM TORNA ALL’UTILE NELL’H1 2019

Must read

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Saipem è tornata all’utile nel primo semestre del 2019, intervallo che si è chiuso con un risultato netto positivo per 14 milioni di euro, in evidente miglioramento rispetto alla perdita di 323 milioni registrata nei primi 6 mesi del 2018.

Il risultato netto, spiega Saipem nella sua nota, sconta, rispetto al risultato adjusted positivo per 60 milioni (6 milioni dell’H1 2018), una serie di ‘special items’ tra cui la svalutazione di un jack up e del relativo circolante per 21 milioni di euro e oneri da riorganizzazione per 25 milioni di euro.

Le buone performance sono originate dalla crescita del fatturato e dei nuovi ordini: i ricavi del primo semestre hanno infatti raggiunto quota 4,51 miliardi di euro, rispetto ai 3,79 miliardi del primo semestre 2018, mentre i nuovi contratti conclusi nei primi 6 mesi del 2019 ammontano a 9,5 miliardi di euro (altri 3,2 miliardi di ordini sono stati siglati dopo il 30 giugno), rispetto ai 3,9 miliardi del corrispondente periodo dello scorso anno.

Positivo anche l’andamento dell’EBITDA, pari a 574 milioni di euro (410 milioni nel primo semestre del 2018), e dell’EBITDA adjusted, arrivato a 606 milioni di euro (483 milioni nel primo semestre del 2018).

Tutte le business unit dell’azienda hanno contribuito al miglioramento dei risultato: la divisione Engineering & Construction Offshore ha registrato un fatturato pari a poco meno di 2 miliardi di euro, in crescita del 13,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre sul versante terrestre le divisione Engineering & Construction Onshore ha totalizzato ricavi pari a 2 miliardi di euro, in aumento del 23,3%.

Bene anche le attività legate al dirlling (Saipem sta continuando a sondare il mercato per una possibile cessione di questo business): ricavi a 256 milioni di euro, con un incremento del 15,8% rispetto al 2018 per l’offshore, mentre sul versante onshore i ricavi ammontano a 273 milioni di euro, con un incremento dell’11% rispetto al corrispondente periodo del 2018.

“Desidero esprimere soddisfazione per i positivi risultati registrati nel primo semestre del 2019 nonostante uno scenario che non mostra ancora chiari segnali di ripresa e, in particolare, per il ritorno, seppur limitato, al segno positivo dell’utile netto” ha commentato l’Amministratore Delegato di Saipem Stefano Cao.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...