mercoledì, Dicembre 8, 2021

Shell valuta la vendita del più grande giacimento petrolifero degli Stati Uniti

Must read

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

Il pacchetto degli attivi in vendita della compagnia olandese negli Stati Uniti potrebbe includere tutti i 100.000 ettari di Shell nel bacino del Permiano, ma la compagnia ha rifiutato di commentare la notizia lanciata da Reuters.

Il gigante del petrolio e del gas è sotto pressione per accelerare la riduzione delle emissioni di anidride carbonica dopo che un tribunale olandese ha stabilito, il mese scorso, che i piani climatici dell’azienda devono essere consolidati. Questa accelerazione può avere conseguenze di vasta portata per l’industria e la vendita diegli attivi negli Stati Uniti ne è la prova.

Shell ha pianificato di ridurre le emissioni del 20% entro il 2030 ma il tribunale dell’Aia ha ordinato di ridurre le sue emissioni del 45% rispetto ai livelli del 2019. Il CEO Ben van Beurden ha affermato che Shell ha delineato un piano per adottare misure “audaci ma moderate” per ridurre le emissioni.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Russia diventa il secondo fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nonostante la grande tensione politica in atto tra i due paesi, nel gennaio 2019, un mese prima dell'entrata in vigore delle sanzioni imposte dal...

Guyana. Il Ministro dell’Energia indeciso nella costruzione di nuove raffinerie

Nonostante la scoperta dei 10 miliardi di barili di petrolio scoperti nel Blocco Stabroek e dalle campagne esplorative in altri blocchi, sono diversi gli...

Bolivia. YPFB sostituirà parte delle importazioni di carburante con etanolo nazionale

La compagnia petrolifera statale boliviana YPFB ha riferito che entro il 2022 sostituirà le importazioni di carburante del 20%, risparmierà valuta estera e genererà...

La produzione petrolifera colombiana tocca 740.000 barili al giorno in ottobre

Il Ministero delle Miniere e dell'Energia della Colombia (Minenergía) ha riferito che la produzione di petrolio in ottobre ha raggiunto una media di 740.000...

OPEC+ conferma la decisione di aumentare la produzione di 400.000 b/g da gennaio

La 23 .ma riunione dell’OPEC e dei Paesi produttori che non fanno parte di questa istituzione, conferma la sua predisposizione di aumentare la produzione...