venerdì, Dicembre 3, 2021

TECHNIP, SACE E MIDOR: ACCORDO PER RAFFINERIA DI ALESSANDRIA D’EGITTO

Must read

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

:19065power-plant

ROMA Technip Italy S.p.A. e SACE annunciano la finalizzazione di un accordo congiunto con Midor (Middle East Oil Refinery) per un progetto di ammodernamento ed espansione della raffineria di Midor nei pressi di Alessandria d’Egitto, nel quadro della cooperazione di lunga data tra i governi e le aziende italiane ed egiziane, in particolare nel settore Oil and Gas. L’investimento ha un valore stimato complessivo di 1,4 miliardi di dollari, ha lo scopo di migliorare la qualità di produzione dell’impianto, considerato il più avanzato del continente africano, aumentandone la capacità di raffinazione da 100 mila a 160 mila barili di petrolio al giorno. In base all’accordo annunciato oggi, SACE si impegna ad attivare il processo di valutazione per assicurare una export credit facility a sostegno del progetto. Technip, parallelamente, comincerà le attività del progetto. A tempo debito, Technip si assumerà la responsabilità per la fase di EPC del progetto. L’accordo è stato firmato in occasione della visita governativa egiziana in Italia, alla presenza del Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab, del Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, del Ministro egiziano del Petrolio e delle Risorse Minerarie Sherif Ismail, del Vice Ministro italiano dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e dei rappresentanti delle società coinvolte: Mohamed Abdel Aziz Presidente e Amministratore Delegato di Midor, Marco Villa, Amministratore Delegato di Technip Italy S.p.A. e Alessandro Castellano, Amministratore Delegato di SACE.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Guyana è diventato il sesto fornitore di petrolio degli Stati Uniti

Nel report mensile dell'Energy Information Administration (EIA) si conferma che la Guyana è diventato il sesto fornitore di idrocarburi del paese con 176.000 barili...

Ecopetrol e Shell perforeranno assieme nei Caraibi

In un comunicato stampa congiunto Ecopetrol e Shell, hanno fatto sapere che stanno conducendo studi per determinare gli investimenti necessari per perforare il primo...

Messico. Nessuna nuova concessione per lo sfruttamento petrolifero

Durante la sua conferenza stampa mattutina, il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador, ha affermato che fino alla fine della sua amministrazione non...

Messico. Le esportazioni di petrolio verso gli Stati Uniti sono aumentate del 15%

Secondo il report di settembre della Energy Information Administration (EIA), in settembre il Messico ha esportato 814.000 barili di petrolio al giorno negli Stati...

Petrobras aumenterà gli investimenti del 25% fino al 2026

La compagnia petrolifera brasiliana Petrobras ha riferito che per il quinquennio 2022-2026 il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato un aumento degli investimenti...