mercoledì, Aprile 21, 2021

TECHNIP, SACE E MIDOR: ACCORDO PER RAFFINERIA DI ALESSANDRIA D’EGITTO

Must read

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

:19065power-plant

ROMA Technip Italy S.p.A. e SACE annunciano la finalizzazione di un accordo congiunto con Midor (Middle East Oil Refinery) per un progetto di ammodernamento ed espansione della raffineria di Midor nei pressi di Alessandria d’Egitto, nel quadro della cooperazione di lunga data tra i governi e le aziende italiane ed egiziane, in particolare nel settore Oil and Gas. L’investimento ha un valore stimato complessivo di 1,4 miliardi di dollari, ha lo scopo di migliorare la qualità di produzione dell’impianto, considerato il più avanzato del continente africano, aumentandone la capacità di raffinazione da 100 mila a 160 mila barili di petrolio al giorno. In base all’accordo annunciato oggi, SACE si impegna ad attivare il processo di valutazione per assicurare una export credit facility a sostegno del progetto. Technip, parallelamente, comincerà le attività del progetto. A tempo debito, Technip si assumerà la responsabilità per la fase di EPC del progetto. L’accordo è stato firmato in occasione della visita governativa egiziana in Italia, alla presenza del Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab, del Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, del Ministro egiziano del Petrolio e delle Risorse Minerarie Sherif Ismail, del Vice Ministro italiano dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e dei rappresentanti delle società coinvolte: Mohamed Abdel Aziz Presidente e Amministratore Delegato di Midor, Marco Villa, Amministratore Delegato di Technip Italy S.p.A. e Alessandro Castellano, Amministratore Delegato di SACE.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il degrado culturale corrompe il nostro pensare

Se eri considerato una persona colta vari decenni fa , e anche se hai provato ad aggiornarti, ti senti come lo scemo del villaggio...