giovedì, Gennaio 20, 2022

TOTAL DISINVESTE DAL PROGETTO AUSTRALIANO ICHTHYS LNG

Must read

Nel 2021 le esportazioni di PDVSA sono aumentate del 66%

Secondo i dati di PDVSA Il livello medio delle esportazioni di petrolio dal Venezuela ha raggiunto il livello di 628.900 barili al giorno nel...

Argentina. Vaca Muerta potrebbe esportare 13.000 milioni di euro l’anno

Il presidente dell'Istituto Argentino del Petrolio e del Gas (IAPG), ha pubblicato un’analisi dello scenario del settore degli idrocarburi di fronte alla transizione energetica...

Ecuador aumenta le sue vendite annuali di petrolio del 51%

Secondo le cifre annunciate dal Ministero di Energia, il paese ha aumentato le vendite di petrolio del 51%, passando da 4.150 milioni di euro...

Perù. La raffineria di Talara entrerà in servizio ad aprile

La compagnia Petroperú ha annunciato che la nuova raffineria di Talara entrerà in funzione gradualmente a partire dal mese di aprile. Il complesso contribuirà...

Ritardi nella tabella di marcia e incremento dei costi di costruzione hanno spinto Total a ridurre la propria esposizione nel progetto di GNL australiano Ichthys LNG.

La corporation francese ha infatti annunciato di aver raggiunto un accordo con il suo partner nell’operazione, la giapponese Inpex, a cui verrà ceduto il 4% delle quote del progetto, per un controvalore complessivo di 1,6 miliardi di dollari.

Total, al termine del passaggio delle quote, subordinato all’approvazione delle autorità australiane, resterà partner di Ichthys LNG con il 26%.

“Questa transazione è parte della costante revisione del nostro portafoglio, mirata a ottimizzare l’allocazione del capitale. Ichthys rientra in una nuova ondata di progetti di GNL in Australia, che sono stati sfortunatamente afflitti da un incremento dei costi e un ritardo delle tempistiche di costruzione. Il costo totale stimato per Ichthys è passato da 40 miliardi di dollari nel 2017 a 45 miliardi. Per questo motivo abbiamo deciso di monetizzare il 4% del capitale, per ridurre la nostra esposizione e compensare i maggiori costi” ha commentato Arnaud Breuillac, President, Exploration & Production di Total.

“Siamo comunque ancora impegnati nello sviluppo del progetto, con la nostra partecipazione del 26% che contribuirà alla crescita delle nostra produzione. Il GNL è un’area di business strategia per Total”.

A pineo regime il progetto Ichthys, grazie alle strutture offshore e ai due treni di liquefazione onshore, sarà in grado di produrre 8,9 milioni di tonnellate all’anno di GNL e 1,6 milioni di tonnellate all’anno di GPL, oltre a 100.000 barili di condensato al giorno.

Il primo carico di GNL è stato spedito per l’esportazione lo scorso 22 novembre, seguito il 16 novembre dal primo carico di GPL.

 

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Nel 2021 le esportazioni di PDVSA sono aumentate del 66%

Secondo i dati di PDVSA Il livello medio delle esportazioni di petrolio dal Venezuela ha raggiunto il livello di 628.900 barili al giorno nel...

Argentina. Vaca Muerta potrebbe esportare 13.000 milioni di euro l’anno

Il presidente dell'Istituto Argentino del Petrolio e del Gas (IAPG), ha pubblicato un’analisi dello scenario del settore degli idrocarburi di fronte alla transizione energetica...

Ecuador aumenta le sue vendite annuali di petrolio del 51%

Secondo le cifre annunciate dal Ministero di Energia, il paese ha aumentato le vendite di petrolio del 51%, passando da 4.150 milioni di euro...

Perù. La raffineria di Talara entrerà in servizio ad aprile

La compagnia Petroperú ha annunciato che la nuova raffineria di Talara entrerà in funzione gradualmente a partire dal mese di aprile. Il complesso contribuirà...

Messico. Pemex riceverà le chiavi di Deer Park il 20 gennaio

Petróleos Mexicanos (Pemex) assumerà il controllo della raffineria di Deer Park, situata in Texas il 20 gennaio, questo è quanto emerge dalla chiusura dell'accordo...