sabato, Giugno 3, 2023

TRA UN MESE A MILANO LA SECONDA EDIZIONE DEL LNG GLOBAL FORUM

Must read

Importante scoperta per Aker BP nell’offshore norvegese

Nell'area di Yggdrasil, che si trova nella porzione norvegese del Mare del Nord, Aker BP ha scoperto un possibile giacimento petrolifero chiamato Øst Frigg...

Test più che positivi per Equinor a Johan Sverdrup

Johan Sverdrup è un giacimento di proprietà Equinor che si trova nel Mare del Nord, più precisamente nella zona di Utsirahøyden, in Norvegia. Inizialmente questo...

Equinor fa un passo indietro sul progetto Trollvind

“Apprezziamo tutti gli interessamenti più che positivi da parte di classe politica, fornitori e autorità per quanto riguarda il progetto Trollvind. Esso era un...

Stop di Petrobras in Amazzonia, gli ambientalisti dicono no

Nel bacino di Foz do Amazonas, al largo dello stato ai Amapà, in Brasile, si trova un giacimento petrolifero, che copre un'area lunga 2.200...

Manca ormai meno di un mese alla seconda edizione del LNG Global Forum, evento organizzato dalla società Alj Group che si svolgerà il 19 e 20 febbraio prossimi allo Starhotels Business Palace di Milano.

La kermesse – che vede OilGas News tra i media partner – nasce come piattaforma di business networking e condivisione di conoscenze per professionisti e manager, ma anche decisori politici, attivi nell’industria del gas naturale liquefatto, il cui ruolo come fonte energetica sostenibile è ormai riconosciuto a livello globale.

Molti gli argomenti trattati durante il ricco programma di sessioni che si susseguiranno nei due giorni del LNG Global Forum: dalle previsioni sul mercato del gas ai progetti small scale, come i depositi costieri, fino all’utilizzo del GNL come carburante navale compliant con i nuovi limiti alle emissioni di zolfo in vigore dal 1° gennaio 2020 (il cosiddetto ‘sulphur cap’, o IMO2020).

Tra i focus che spiccano nel programma del Day1, “Global LNG market climate: geopolitical risks, European gas security landscape and regulatory pressures” nel Panel 1 e il più tecnico “Dynamic Process Simulation as an Innovative tool for LNG Plants Design and Operation Optimization” del Panel 2.

Il Day 2 partirà invece col Panel 3 intitolato “Small-scale LNG terminals and product uses: even greater global growth on the horizon?” e si chiuderà col Panel 4: “ LNG as fuel application in maritime, road and industrial sectors: pros and cons”. Ogni sessione sarà intervallata da interventi tecnici a cura delle numerose aziende del settore presenti all’evento milanese.

Nutrita, ovviamente, la rappresentanza di operatori italiani dell’industria oil&gas, a partire da Snam, presente con 4 suoi manager nella lista degli speaker: Massimiliano Lamberti Fontana, Commercial Manager – Business Unit International; Davide Cirelli, Business Development – Business Unit International; Alberto Carena, Manager of Special and International Projects; Tommaso Galli Special Projects, LNG Technology Leader and Monetization. Per l’Eni parlerà invece Giovanni Scimone, Vice President – Process & Technologies, mentre Saipem sarà rappresentata per l’occasione da Fulvio Illuminati, Head of APAC HUB Onshore, e da Anton Marco Fantolini, Head of LNG Technology Department.

Molti anche i nomi di primo piano dell’industria internazionale, come Total (parlerà tra gli altri il vertice della divisione italiana Filippo Redaelli), Shell, Techint, Wartsila, Engie, Petronas, solo per citarne alcuni.

Tra un mese, quindi, l’appuntamento è a Milano, per la seconda edizione del LNG Global Forum.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Importante scoperta per Aker BP nell’offshore norvegese

Nell'area di Yggdrasil, che si trova nella porzione norvegese del Mare del Nord, Aker BP ha scoperto un possibile giacimento petrolifero chiamato Øst Frigg...

Test più che positivi per Equinor a Johan Sverdrup

Johan Sverdrup è un giacimento di proprietà Equinor che si trova nel Mare del Nord, più precisamente nella zona di Utsirahøyden, in Norvegia. Inizialmente questo...

Equinor fa un passo indietro sul progetto Trollvind

“Apprezziamo tutti gli interessamenti più che positivi da parte di classe politica, fornitori e autorità per quanto riguarda il progetto Trollvind. Esso era un...

Stop di Petrobras in Amazzonia, gli ambientalisti dicono no

Nel bacino di Foz do Amazonas, al largo dello stato ai Amapà, in Brasile, si trova un giacimento petrolifero, che copre un'area lunga 2.200...

En plein per Saipem: due nuovi contratti in arrivo

Saipem si è aggiudicata, pochi giorni fa, due nuovi contratti offshore il cui valore complessivo si aggira intorno agli 850 milioni di dollari, confermando...