venerdì, Ottobre 22, 2021

TRADING DI GAS: NEL 2019 IL MERCATO EUROPEO SEGNERA’ UN NUOVO RECORD

Must read

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Dopo il record di 52,604 terawatt hours (TWh) registrato nel 2018, i volumi complessivi di trading di gas naturale sul mercato europeo potrebbero raggiungere nel 2019 un nuovo primato, superando i livelli totalizzati lo scorso anno. Questo grazie soprattutto alla spinta di hub emergenti come Olanda, Germania e Italia.

A sostenerlo è la società di ricerca Prospex, citata dall’agenzia di stampa Reuters, secondo cui nel 2018 i volumi complessivi erano cresciuti del 5%, mentre nei primi 6 mesi del 2019 negli 11 mercati presi in considerazione dal report il volume di trading di gas naturale è aumentato del 10% rispetto al primo semestre del 2018 (quando era stato pari a 26,000 TWh).

Prospex ha quindi sottolineato che la crescita dei volumi scambiati sul mercato olandese Title Transfer Facility (TTF) rimane preponderante, più che compensando il continuo declino registrato dal mercato britannico National Balancing Point (NBP). Da questi due hub, continua comunque a passare l’80% dell’intero volume di trading di gas europeo.

“Considerato tutto, sarebbe davvero una sorpresa se a fine anno non venisse registrato un nuovo record nel volume di gas commercializzato sul mercato del Vecchio Continente” ha dichiarato l’autore del report di Prospex, Nigel Harris.

Negli ultimi anni il trading europeo di gas è cresciuto in misura considerevole, in ragione del calo della produzione interna e del notevole incremento dell’importazione di GNL.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Brasile vuole aumentare importazioni di gas e urea dalla Bolivia

Lo stato brasiliano del Mato Grosso ha manifestato l’interesse di acquistare gas naturale e urea della Bolivia, giustificata da una fase di crescita industriale,...