venerdì, Gennaio 27, 2023

Trinidad e Tobago e Venezuela si riuniscono per rafforzare la loro industria energetica

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Il Ministro dell’Energia di Trinidad e Tobago si è riunito con il Presidente Nicolás Maduro per promuovere la ripresa degli accordi con PDVSA per importare gas naturale.

La barriera continua ad essere il prezzo di vendita del gas venezuelano che fino ad oggi ha impedito di arrivare ad un accordo“, ha affermato il ministro di Trinidad & Tobago in un comunicato.

Tuttavia le autorità di Trinidad stanno facendo un nuovo tentativo e sembra che questa volta sia più vicina l’intesa per avviare le importazioni di gas.

“La riunione del Ministro di Trinidad & Tobago si è concentrata anche su questioni di sicurezza tra entrambi i paesi” afferma il comunicato di Trinidad, mentre da parte venezuelana si limita a menzionare che le relazioni bilaterali continuano ad essere normali, ma senza chiarire quale sia il problema di fondo che impedisce lo sviluppo di questo progetto per esportare gas al paese vicino.

All’inizio del 2020 Trinidad e Tobago e Venezuela hanno annullato l’accordo per sviluppare congiuntamente un giacimento di gas naturale lungo il loro confine marittimo nell’area di Loran-Manatee, a causa delle sanzioni statunitensi contro la compagnia venezuelana PDVSA.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...