lunedì, Luglio 22, 2024

Uniper taglia i ponti con Gazprom

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

La compagnia energetica internazionale Uniper, di base a Düsseldorf, ha deciso di risolvere i contratti di fornitura che la legavano alla russa Gazprom, dopo che questa aveva interrotto le forniture di gas.

Secondo l’accordo, la compagnia russa avrebbe dovuto esportare il gas verso la Germania almeno fino alla metà dei prossimi anni ’30, ma il conflitto con l’Ucraina prima e l’embargo europeo poi ne hanno dapprima rallentato e infine sospeso il commercio.

Dalla fine di Agosto del 2022, infatti, Uniper non ha più ricevuto gas proveniente dalla Russia, motivo per cui è giunta la decisione di rescindere il contratto con largo anticipo. Inoltre, un tribunale arbitrale con sede a Stoccolma ha riconosciuto all’azienda di Düsseldorf il diritto ad essere risarcita per 13 miliardi di euro da parte di Gazprom per la mancata fornitura negli ultimi due anni che le ha causato ingenti danni economici.

Leggi anche: PIPELINE & GAS EXPO: le interviste ai protagonisti

Questa sentenza garantisce chiarezza giuridica ad Uniper. Con il diritto di risoluzione che abbiamo ricevuto nel lodo arbitrale, poniamo fine ai contratti con Gazprom Export. È stata confermata la posizione legale di Uniper anche in tema di danni. Eventuali importi andrebbero al governo federale tedesco. Dal punto di vista odierno non è ancora chiaro se si debbano prevedere importi significativi“, ha dichiarato in un tweet Michael Lewis, Amministratore Delegato della società tedesca.

A causa di questa defezione, infatti, Uniper ha rischiato l’insolvenza nei confronti dei fornitori di gas a cui si è rivolta per sopperire alla mancanza di gas russo. La stabilità è arrivata solamente nel 2022, grazie all’entrata del governo federale come principale azionista.

La nostra risoluzione dei contratti con Gazprom Export è l’ultima di una serie di decisioni coerenti degli ultimi tre anni. Durante questo periodo Uniper ha cancellato la sua quota nel finanziamento del gasdotto Nordstream 2, la sua partecipazione nella filiale russa Unipro e ha lasciato scadere i suoi contratti di fornitura di carbone con la Russia. Da allora, Uniper ha lavorato duramente per diversificare la propria attività nel settore del gas e ora è ben posizionata con il suo portafoglio globale di GNL e forniture di gas tramite gasdotti da varie regioni“, ha poi concluso Lewis.

OilGasNews.it vi invita alla quarta edizione del PGE – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza nel 2026

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...