giovedì, Febbraio 22, 2024

Annunciato un investimento per giacimento di gas condensato in Brasile

Must read

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...

Equinor, insieme ai partner Repsol Sinopec Brasil e Petrobras, hanno annunciato di esser giunti ad un accordo per lo sviluppo di BM-C-33, un giacimento di gas condensato che si trova nel bacino di Campos, in Brasile.

Jean Paul Prates, Presidente Petrobras, Veronica Coelho, Presidente Equinor Brasil, Alejandro Ponce, Presidente Repsol Sinopec Brasil, e Thiago Penna, Direttore del Progetto BM-C-33 in Equinor.

Questo progetto, che richiede un investimento di circa 9 miliardi di euro, prevede l’utilizzo di una FPSO che sarà in grado di processare il materiale senza che questo necessiti un’ulteriore lavorazione una volta raggiunta la terraferma.

La produzione massima sarà di 16 milioni di metri cubi di gas al giorno, con una media stimata di 14 milioni esportati al giorno.

L’avvio della produzione è previsto per il 2028.

Geir Tungesvik, vicepresidente esecutivo Projects, Drilling & Procurement di Equinor, si dice molto soddisfatto per questo progetto, sostenendo di contribuire, insieme ai partner, a fornire al Brasile la quantità di energia necessaria a soddisfare il fabbisogno del Paese.

BM-C-33 è uno dei progetti più importanti del Paese per portare nuove forniture di gas domestico, contribuendo in modo determinante all’ulteriore sviluppo del mercato del gas brasiliano. – Dichiara invece Veronica Coelho, County Manager di Eqinor in Brasile –

Il gas esportato può rappresentare il 15% della domanda totale di gas brasiliano. Il suo sviluppo contribuirà anche alla sicurezza energetica e allo sviluppo economico, garantendo molti nuovi posti di lavoro.

BM-C-33 sarà il secondo progetto di Equinor in Brasile che preveda l’utilizzo di una FPSO utilizzante turbine a gas a ciclo continuo, che consentono di ridurre notevolmente la dispersione di CO2.

Questo sistema, che combina l’utilizzo di una turbina a gas con quello di una turbina a vapore, permette alla seconda di sfruttare il calore in eccesso prodotto dalla prima turbina che, altrimenti, andrebbe disperso.

In questo modo si produrranno fino a 6 chili di anidride carbonica in meno per barile.

Inoltre questo sarà il primo progetto in Brasile che consenta di trattare il gas direttamente sott’acqua senza che questo debba necessariamente passare per stazioni di raffinazione sulla terraferma.

Il gas viaggerà attraverso gasdotti per circa duecento chilometri dal giacimento al deposito di Cabiùnas, nella città di Macaé.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...

Claudio Descalzi incontra il presidente dell’Indonesia

L'Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, si è recato a Giacarta per incontrare il Presidente della Repubblica indonesiano Joko Widodo. Il tema dell'incontro era...