venerdì, Maggio 14, 2021

ASPETTANDO PIPELINE & GAS EXPO: L’OFFERTA DI RECOM INDUSTRIALE

Must read

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

GX-6000

Il GX-6000 è il più completo e versatile rilevatore multigas di Riken Keiki. E’ configurabile con un massimo di 6 diversi sensori, disponibili fra un’ampia gamma: elettrochimici per gas tossici quali CO, H2S, SO2, NO ed altri, a raggi infrarossi per CO2 e CH4, a combustione catalitica per la misura del %LEL e a fotoionizzazione per la rilevazione di ppm di VOC. La sua grande versatilità lo rende utile per diverse applicazioni, dalla rilevazione di gas per l’ingresso in sicurezza in spazi confinati, a misure ambientali di igiene industriale, fino a misure di gas e VOC durante operazioni di bonifica o soil gas. Lo strumento, dotato di un guscio antiurto, è molto robusto e adatto per essere utilizzato in campo anche in situazioni estreme. La pompa di aspirazione permette misure a distanza, le dimensioni ed il peso lo rendono compatto e maneggevole. In applicazioni legate alla sicurezza personale, il GX-6000 è provvisto anche di allarme di “uomo a terra” e di “panic alarm”.

GasPoint

Il GasPoint è il nuovo rilevatore di gas da installazione fissa di Recom Industriale. E’ dotato di un ampio display a colori, che indica la concentrazione del gas e gli eventuali allarmi, variando il colore da verde (in condizioni normali di sicurezza) ad arancio (per un pre-allarme) a rosso (al superamento della seconda sogli di allarme). Se il segnale 4-20mA viene interrotto, se avviene un “over range” o se il sensore perde la calibrazione di zero, si attiva un allarme di “fault”; in questo caso il display si colora di giallo. I sensori disponibili sono molti; è possibile infatti installare una cella elettrochimica per la rilevazione di un gas tossico (H2S, SO2, CO, NO, NO2, THT, NH3, ETO, Cl, ClO2, ecc) o per rilevare l’ossigeno, oppure una cella a combustione catalitica per la misura in %LEL di gas combustibili. E’ inoltre disponibile anche nella versione con sensore a raggi infrarossi (per CO2 o CH4) e nella versione con sensore a fotoionizzazione per la misura di VOC. Il GasPoint, nella sua configurazione standard, è provvisto di uscita 4-20mA. Sono disponibili versioni anche con uscita RS485e scheda con contatti relè.

GasScreen 40

La nuova centrale di rilevazione gas GasScreen 40 di Recom Industriale si presenta con un innovativo design ed un ampio display da 7” a colori touch screen, sul quale vengono visualizzate le misure di 4 sensori di gas, collegati in 4-20mA. Fra le funzionalità nuove del GasScreen 40 troviamo un datalogging, con la registrazione di 30 giorni di misure per ciascun sensore, visualizzabili a display o scaricabili su pen drive. La centralina è inoltre collegabile in WiFi ad una rete locale, per poter essere visionata in remoto tramite App free disponibili sul Google Store. Il Gas Screen 40 è predisposto per essere anche collegato fino ad un massimo di 20 sensori in collegamento seriale RS485.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...

Chevron conferma guadagni per 1,4 miliardi di dollari nel primo trimestre 2021

Il gigante petrolifero Chevron Corporation ha confermato un guadagno di 1,4 miliardi di dollari rispetto ai 3,6 miliardi del primo trimestre 2020. Nel trimestre in...

BP ha triplicato i suoi profitti nel primo trimestre 2021

La compagnia petrolifera BP ha triplicato i suoi profitti trimestrali grazie a scambi eccezionali di gas, prezzi del petrolio più alti e margini di...