venerdì, Aprile 23, 2021

COMPLETATO IL TRATTO OFFSHORE DEL GASDOTTO TURKSTREAM

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

In anticipo di alcune settimane sui tempi previsti, il contractor olandese Allseas ha completato, e consegnato al committente Gazprom, il tratto offshore del nuovo gasdotto TurkStream.

La nave posatubi Pioneering Spirt, di Allseas, ha portato a termine i lavori di posa delle condotte sui fondali del Mar Nero, e ieri il raggiungimento di questo obiettivo è stato celebrato con un’apposita cerimonia a cui hanno preso parte il Presidente della Repubblica di Turchia Recep Tayyip Erdogan e il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.

“La costrizione del gasdotto TurkStream, nuova pipeline che collegherà la Russia con la Turchia attraverso il Mar Nero, entra così nella sua fase finale. I lavori stanno procedendo in anticipo sul programma previsto grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti: la fine della posa del tratto offshore era infatti schedulata per dicembre, ma è arrivata con diverse settimane di anticipo. L’infrastruttura dovrebbe entrare in attività verso la fine del 2019, garantendo una maggiore sicurezza in termini di approvvigionamenti energetici alla Turchia e ai Paesi dell’Europa sudorientale” ha dichiarato Alexey Miller, Presidente di Gazprom.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...