domenica, Agosto 1, 2021

CROLLO DELLA DOMANDA DI GREGGIO: SI TORNA AI LIVELLI DI CONSUMO DEL 1995

Must read

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

Nel corso del 2020 la domanda globale di petrolio diminuirà di 9,3 milioni di barili al giorno, una cifra da record che riporterà i consumi di greggio ai livelli di oltre 20 anni fa, e precisamente del 1995.

A dirlo, in un recente report, è l’International Energy Agency (EIA), che stima gli effetti sul mercato petrolifero delle misure di lockdown attuate da 187 paesi per fronteggiare l’emergenza coronavirus, la cui principale conseguenza è stata quella di bloccare di fatto la mobilità, riducendo drasticamente il consumo di quasi ogni tipologia di carburante.

L’EIA passa poi ad analizzare il lato dell’offerta di greggio, sostenendo che i tagli alla produzione globale stabiliti nei giorni scorsi dal cosiddetto OPEC + non potranno avere effetti immediati, ma potranno aiutare il mercato a riprendersi nel corso della seconda metà dell’anno.

Non esiste ad oggi nessun accordo realizzabile – secondo l’agenzia – che possa tagliare la produzione globale tanto da pareggiare il crollo della domanda nel breve termine. Ma i tagli concordati la scorsa settimana sono comunque una solida base da cui partire, e possono iniziare a manifestare i loro effetti sul mercato nella seconda metà dell’anno. Abbassando il picco dell’eccesso di offerta e appiattendo la curva degli stoccaggi, questi tagli possono aiutare un sistema molto complesso ad assorbire gli effetti peggiori di questa crisi”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

TotalEnergies annuncia una nuova scoperta di petrolio nel Blocco 58 al largo delle coste del Suriname

A distanza di un anno dalle scoperte di Maka Central e Sapakara West-1, TotalEnergies e Apache Energy, sussidiaria di APA Corporation, hanno annunciato una...