mercoledì, Maggio 18, 2022

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL nel porto asiatico, uno dei principali hub marittimi del mondo.

Il via libera ottenuto da Total Marine Fuels, divisione specializzata nel carburante navale della major francese, diventerà effettiva a partire dal 1° gennaio 2022 e avrà una durata di 5 anni. Si tratta – come spiegano diversi media internazionali – della terza autorizzazione di questo tipo rilasciata dall’authority, dopo le prime due concesse in favore di FueLNG e Pavilion, ed è una diretta conseguenza della crescita della domanda di gas naturale liquefatto come carburante navale che si sta registrando a Singapore.

Il trend è decisamente sostenuto, e la terza autorizzazione conferita a Total, che porta la capacità complessiva di fornitura di GNL nello scalo a circa 1 milione di tonnellate annue, non sarà sufficiente a soddisfare la domanda prevista per i prossimi anni. Per questo l’autorità portuale lo scorso ottobre aveva avviato una ‘Request for Proposal’ per ricevere manifestazioni di interesse da parte di altri operatori interessati a svolgere il servizio di bunkeraggio nello scalo.

Commentando l’ottenimento di questa licenza, Jérôme Leprince-Ringuet, Vicepresidente Marine Fuels di Total, ha dichiarato: “Il GNL è la migliore soluzione, tra quelle già pronte e immediatamente utilizzabili, per ridurre l’impronta carbonica dei nostri clienti del settore marittimo, e apre la strada allo sviluppo di combustibili navali ‘carbon neutral’ come il bio-GNL e il metano sintetico”.

Il CEO della Port Authority di Singapore, Quah Ley Hoon, ha aggiunto: “Come primo hub mondiale per il bunkeraggi navale, il porto di Singapore è nella migliore posizione per espandere la propria offerta di combustibili navali. Il GNL costituisce una soluzione transitoria, ma immediatamente disponibile, per ridurre le emissioni delle navi”.

L’ente di governo dello scalo ha quindi ribadito che continuerà a lavorare con altri soggetti potenzialmente interessati a svolgere questo servizio, con l’obbiettivo di far crescere l’industria del bunkeraggio a Singapore e di guidare la transizione energetica verso un futuro più sostenibile.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...