mercoledì, Ottobre 27, 2021

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

Must read

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore.

In una newco controllata con quote paritetiche confluiranno quindi Subsea Drilling Systems, una divisione del settore Oilfield Equipment di Baker Hughes che opera nella fornitura di equipment e di servizi al comparto del drilling, con 11 sedi o stabilimenti in tutto il mondo, e MHWirth, controllata di Akastor, presente nello stesso di tipo di attività in13 Paesi.

La nuova società sarà guidata, in qualità di Presidente e CEO, da Merrill A.Miller manager con oltre 40 anni di esperienza nell’industria oil&gas, e le operazioni verranno gestite dalle due sedi esistenti di Houston (SDS-Baker Hughes) e Kristiansand, in Norvegia (MHWirth).

La newco offrirà al mercato un’ampia gamma di prodotti e servizi ai player del drilling, consentirà un rafforzamento delle situazione patrimoniale e finanziaria delle due divisioni che si fonderanno e consentirà anche ai due gruppi, Baker Hughes e Akastor, di partecipare al processo di transizione energetica in cui è coinvolta l’industria oil&gas.

Il closing dell’operazione è soggetto al verificarsi di una serie di condizioni, compresa l’approvazione delle autorità regolatorie, e dovrebbe avvenire nella seconda metà del 2021.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...