giovedì, Ottobre 6, 2022

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

Must read

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore.

In una newco controllata con quote paritetiche confluiranno quindi Subsea Drilling Systems, una divisione del settore Oilfield Equipment di Baker Hughes che opera nella fornitura di equipment e di servizi al comparto del drilling, con 11 sedi o stabilimenti in tutto il mondo, e MHWirth, controllata di Akastor, presente nello stesso di tipo di attività in13 Paesi.

La nuova società sarà guidata, in qualità di Presidente e CEO, da Merrill A.Miller manager con oltre 40 anni di esperienza nell’industria oil&gas, e le operazioni verranno gestite dalle due sedi esistenti di Houston (SDS-Baker Hughes) e Kristiansand, in Norvegia (MHWirth).

La newco offrirà al mercato un’ampia gamma di prodotti e servizi ai player del drilling, consentirà un rafforzamento delle situazione patrimoniale e finanziaria delle due divisioni che si fonderanno e consentirà anche ai due gruppi, Baker Hughes e Akastor, di partecipare al processo di transizione energetica in cui è coinvolta l’industria oil&gas.

Il closing dell’operazione è soggetto al verificarsi di una serie di condizioni, compresa l’approvazione delle autorità regolatorie, e dovrebbe avvenire nella seconda metà del 2021.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...