venerdì, Aprile 23, 2021

DALLA DANIMARCA VIA LIBERA ALLA BALTIC PIPE, CHE PORTERA’ IL GAS NORVEGESE IN POLONIA

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Il Baltic Pipe Project, progetto di costruzione di una pipeline tra Mar del Nord norvegese e Polonia promosso dalla danese Energinet e dalla polacca Gaz-System S.A, ha ottenuto il via libera definitivo da parte della Danimarca, in relazione al tratto di condotta che dovrà attraversare, sia offshore che onshore, il Paese scandinavo.

Aerial drone photo of an industrial excavation project in Miami Beach barge

Il Ministero danese del Clima, dell’Energia e delle Fornitura ha infatti assegnato il permesso per la realizzazione della porzione della Baltic Pipe che attraverserà il Mare del Nord a Energinet e a Gaz-System S.A, mentre lo scorso 12 luglio la Environmental Protection Agency aveva già assegnato ai due operatori il permesso relativo al tratto terrestre del gasdotto.

La nuova infrastruttura, oltre a contribuire al phase out dal carbone della Polonia, incrementerà la sicurezza energetica della Danimarca visto che il Paese, grazie al Baltic Pipe, avrà un accesso diretto alla produzione di gas della Norvegia tramite il collegamento alla condotta Europipe II.

La Baltic Pipe partirà infatti proprio dalla Europipe II, nell’area danese del Mare del Nord, e attraverserà le porzioni danese, svedese e polacca del Mar Baltico, per giungere fino a Niechorze o Rogowo, in Polonia.

La capacità totale della nuova condotta, che sarà lunga 850 Km, è di 10 milioni di metri cubi di gas all’anno, mentre le attività di costruzione dovrebbero iniziare nel 2020 per concludersi nel 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...