martedì, Febbraio 7, 2023

DALLA DANIMARCA VIA LIBERA ALLA BALTIC PIPE, CHE PORTERA’ IL GAS NORVEGESE IN POLONIA

Must read

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Il Baltic Pipe Project, progetto di costruzione di una pipeline tra Mar del Nord norvegese e Polonia promosso dalla danese Energinet e dalla polacca Gaz-System S.A, ha ottenuto il via libera definitivo da parte della Danimarca, in relazione al tratto di condotta che dovrà attraversare, sia offshore che onshore, il Paese scandinavo.

Aerial drone photo of an industrial excavation project in Miami Beach barge

Il Ministero danese del Clima, dell’Energia e delle Fornitura ha infatti assegnato il permesso per la realizzazione della porzione della Baltic Pipe che attraverserà il Mare del Nord a Energinet e a Gaz-System S.A, mentre lo scorso 12 luglio la Environmental Protection Agency aveva già assegnato ai due operatori il permesso relativo al tratto terrestre del gasdotto.

La nuova infrastruttura, oltre a contribuire al phase out dal carbone della Polonia, incrementerà la sicurezza energetica della Danimarca visto che il Paese, grazie al Baltic Pipe, avrà un accesso diretto alla produzione di gas della Norvegia tramite il collegamento alla condotta Europipe II.

La Baltic Pipe partirà infatti proprio dalla Europipe II, nell’area danese del Mare del Nord, e attraverserà le porzioni danese, svedese e polacca del Mar Baltico, per giungere fino a Niechorze o Rogowo, in Polonia.

La capacità totale della nuova condotta, che sarà lunga 850 Km, è di 10 milioni di metri cubi di gas all’anno, mentre le attività di costruzione dovrebbero iniziare nel 2020 per concludersi nel 2022.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...