mercoledì, Febbraio 28, 2024

Eni e PBF iniziano la partnership per la bioraffineria di St.Bernard

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

Eni Sustainable Mobility ha annunciato ieri una joint venture con PBF Energy, uno dei più grandi raffinatori indipendenti di petrolio degli Stati Uniti, per la bioraffineria di St. Bernard Renewables LLC, già operativa a Chalmette, in Louisiana.

Per questa joint, a cui le due aziende collaboreranno al 50:50, PBF ha fornito gli asset, mentre Eni apporterà capitale per 835 milioni di dollari, di cui 431 versati al momento della conclusione dell’operazione. La restante parte del pattuito verrà versato al momento dell’avvio dell’unità di pre-trattamento.

In caso venissero raggiunti obiettivi progettuali e criteri di performance Eni potrebbe aggiungere altri 50 milioni di dollari.

Il closing dell’acquisizione del 50% della bioraffineria di St. Bernard Renewables e la creazione di una JV dedicata con un importante partner statunitense come PBF, conferma la rilevanza dei biocarburanti per Eni Sustainable Mobility, che già gestisce due bioraffinerie in Italia, e rappresenta un ulteriore passo in avanti nel percorso di decarbonizzazione dei trasporti, compresi i settori ‘hard to abate’ come quello dei mezzi pesanti.Il closing consentirà a Eni Sustainable Mobility di essere presente nei mercati più rilevanti, di aumentare da subito la propria capacità di bioraffinazione, portandola da 1,1 a oltre 1,6 milioni di tonnellate, in linea con l’obiettivo di raggiungere oltre 3 milioni di tonnellate/anno entro il 2025 e di superare i 5 milioni di tonnellate/anno entro il 2030, contribuendo alla strategia di Eni che prevede il raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050 tramite la riduzione delle emissioni generate durante l’intero ciclo di vita dei prodotti”.  ha dichiarato Stefano Ballista, Amministratore Delegato di Eni Sustainable Mobility.

Anche Matthew Lucey, presidente di PBF Energy, dichiara la sua soddisfazione per questo accordo con Eni, sottolineando l’impegno della propria azienda a fornire fonti di energia diversificata ai propri clienti cercando di ridurre allo stesso tempo le emissioni di CO2.

La bioraffineria St.Bernard Renewables è entrata in funzione nel giugno 2023 e produce principalmente HVO Diesel. Secondo le stime arriverà a lavorare circa 1,1 milioni di tonnellate di materie prime e a produrre 306 milioni di galloni di HVO all’anno.

Verrà utilizzato il processo Ecofining sviluppato da Eni e Honeywell UOP, cioè il processo di trasformazione di materie prime di origine biogenica per la produzione di biocarburanti di alta qualità.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...