mercoledì, Febbraio 28, 2024

ENI UK stoccherà la CO2 al largo del Regno Unito

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

L’Autorità Britannica ha concesso a ENI UK, affiliata di Eni nel Regno Unito, la licenza per stoccare l’anidride carbonica nel giacimento di Hewett, nell’offshore del Mare del Nord.

Il giacimento, che si trova al largo di Bacton, è il secondo nel Regno Unito ad essere adibito a “serbatoio” di CO2 dopo quello del Consorzio HyNet North West, presso la Baia di Liverpool ed è una delle molteplici strategie adottate da ENI per contribuire al processo di decarbonizzazione della Gran Bretagna.

Grazie ai 300 milioni di tonnellate di capacità di stoccaggio, alla vicinanza all’area industriale di Bacton e alla possibilità di utilizzare le infrastrutture connesse, Hewett è il luogo perfetto per stoccare l’anidride carbonica proveniente dalle industrie dell’area sud-orientale del Regno Unito.

Inoltre, questo progetto aiuterà a sensibilizzare la produzione e la distribuzione di idrogeno blu, contribuirà a creare nuovi posti di lavoro e favorirà lo sviluppo economico dell’area.

13 partner industriali sono già coinvolti, attraverso l’accordo di cooperazione Bacton Thames Net Zero 13, e aiuteranno a stoccare circa 6 milioni di CO2 all’anno a partire dagli ultimi anni del decennio per arrivare a 10 milioni nel 2030.

L’obiettivo finale del Regno Unito è quello di riuscire a stoccare a Hewett tra i 20 e i 30 milioni di tonnellate di CO2.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...