mercoledì, Dicembre 7, 2022

Exxonmobil fa un’importante scoperta di petrolio in Guyana

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Exxonmobil ha annunciato un’importante scoperta di petrolio nei pozzi Whiptail-1 e Whiptail-2, situati nel blocco offshore di Stabroek in Guyana, paese in cui la compagnia è attiva dal 2008.

Whiptail-1, perforato ad una profondità di 1.795 metri (5.889 Feet) dalla Drillship Stena Drillmax, ha incontrato 75 metri di Net Pay in serbatoi di arenaria di alta qualità, mentre Whiptail-2, perforato a circa 1.895 metri (6.217 Feet) dalla Noble Don Taylor, ha incontrato 51 metri di Net Pay sempre in serbatoi di arenaria.

La scoperta è avvenuta a circa 4 miglia a sud-est da quella effettuata da Uaru-1 nel gennaio 2020 e a circa 3 miglia ad ovest del campo di Yellowtail.

Exxonmobil ritiene che questa scoperta possa “costituire la base per uno sviluppo futuro mentre continuiamo a valutare i migliori piani di lavoro all’interno del blocco,” ha affermato Mike Cousins, vicepresidente senior di esplorazione e nuove imprese della società.

È già previsto infatti l’avvio di almeno sei progetti entro il 2027 mentre altri quattro sono ancora in fase di progettazione; la loro realizzazione contribuirà allo sviluppo dell’economia del Guyana, in cui, dalla fine del 2019, le attività petrolifere offshore sono aumentate del 20%.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...