mercoledì, Maggio 25, 2022

GASDOTTI: DALL’ISRAELIANA INGL SOSTEGNO AL PROGETTO ‘EASTMED’ DI IGI POSEIDON (DEPA+EDISON)

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Il progetto di IGI Poseidon, relativo alla costruzione del gasdotto EastMed, che dovrebbe collegare Israele con Cipro, la Grecia, l’Italia e quindi con altri mercati europei, ha imbarcato un nuovo e importante partner: la società, una joint-venture paritetica tra la greca DEPA e l’italiana (ma controllata dal gruppo francese EDF) Edison, ha infatti firmato un MoU (Memorandum of Undesrtanding) con Israel Natural Gas Lines (INGL) relativo proprio allo sviluppo dell’EastMed Pipeline Project.

Nell’ambito dell’accordo – si legge in una nota ufficiale – le due parti formeranno un team congiunto di tecnici che avrà il compito di studiare e approfondire tutti gli aspetti tecnici e normativi relativi alla costruzione della nuova pipeline, che dovrebbe trasportare ogni anno circa 10 miliardi di metri cubi di gas israeliano proveniente dalle importanti scoperte offshore dell’ultimo decennio (a partire dal giacimento Leviathan) verso i mercati europei.

Il MoU è stato firmato dal Presidente e del CEO di IGI Poseidon, rispettivamente Kostas Xifaras e Pierre Vergerio, e dal Presidente e dal CEO di INGL, Eitan Padan e Samuel Tordjman.

“Il progetto, se verrà realizzato, avrà un’importanza strategica per l’industria del gas israeliana, rafforzando il legame economico con il mercato europeo e consolidando il ruolo di Israele quale protagonista del mercato globale del gas, rafforzando anche l’intera economia del Paese” ha commentato il Presidente di INGL Padan.

Soddisfatto anche il CEO di IGI Poseidon, Vergerio, che ha aggiunto: “La firma del MoU costituisce un importante passo avanti nello sviluppo della rotta che collegherà in modo stabile i mercati europei con le nuove risorse recentemente scoperte nel Mediterraneo Orientale. La EastMed pipeline potrà aiutare a mitigare gli effetti del declino delle risorse nordeuropee e facilitare un’integrazione dei mercati dell’Europa meridionale”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...