sabato, Gennaio 23, 2021

GIE PUBBLICA LE MAPPE AGGIORNATE DELLE INSTALLAZIONI DI SMALL SCALE GNL E BIOGAS IN EUROPA

Must read

La Norvegia assegna 61 nuove licenze offshore (di cui 17 ottenute da Equinor)

Nonostante il percorso di transizione energetica sia ormai in atto in tutta Europa, a partire dalla regione settentrionale del continente, non si fermano le...

Tre nuove commesse nell’oil&gas per il gruppo Fagioli, che chiude il 2020 con fatturato in crescita

Il gruppo emiliano Fagioli, leader a livello internazionale nei trasporti e nelle movimentazioni di carichi eccezionali, ha ottenuto 3 nuove commesse nel settore oil&gas...

Total avanza nella decarbonizzazione: 2,5 miliardi di dollari per rilevare il 20% di Adani Green Energy

Dopo aver abbandonato l’American Petroleum Institute (API), la principale lobby americana dell’industria oil&gas – ritenuta non sufficientemente schierata sui temi ambientali – e sulla...

Total lascia l’American Petroleum Institute (API), la principale lobby USA dell’oil&gas

Il gruppo francese Total ha deciso di abbandonare – prima tra le grandi major internazionali a farlo – l’American Petroleum Institute (API), la principale...

L’associazione europea degli operatori di reti per il trasporto e la distribuzione di gas, GIE (Gas Infrastructure Europe), ha pubblicato sul proprio sito internet l’aggiornamento delle mappe europee del gas.

Si tratta nello specifico – spiega Federmetano, che con una nota ha dato notizia di questa iniziativa di GIE – della ‘mappa LNG Small Scale 2020’, che fornisce una panoramica delle infrastrutture e dei servizi disponibili, in costruzione e pianificati in Europa.

“Il LNG usato come carburante nel trasporto marittimo, stradale è la soluzione energetica nelle destinazioni off-grid e si sta diffondendo in tutta Europa” spiega Federmetano. “La mappa del LNG Small Scale su piccola scala GIE fornisce all’industria del GNL e alle parti interessate una panoramica delle infrastrutture e dei servizi disponibili, in costruzione e pianificati in Europa”.

La mappa elaborata da GIE è invece quella del biometano 2020 in Europa, con l’elenco di tutte le installazioni di biometano conosciute e funzionanti nel Vecchio Continente.

“È stata realizzata – scrive Federmetano – con le informazioni raccolte da associazioni nazionali di biogas, agenzie energetiche e aziende. La mappa fornisce dettagli specifici su ciascun impianto di biometano, inclusi il collegamento alla rete del gas, la capacità di immissione, il processo di aggiornamento e la data di inizio dell’operazione. Sono inoltre indicati punti di interconnessione e condutture transfrontalieri. La mappa fornisce ulteriori dati sull’evoluzione del mercato europeo del biometano, la distribuzione di impianti nei paesi europei e le previsioni sulla produzione indigena di gas naturale e biometano in Europa fino al 2037”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La Norvegia assegna 61 nuove licenze offshore (di cui 17 ottenute da Equinor)

Nonostante il percorso di transizione energetica sia ormai in atto in tutta Europa, a partire dalla regione settentrionale del continente, non si fermano le...

Tre nuove commesse nell’oil&gas per il gruppo Fagioli, che chiude il 2020 con fatturato in crescita

Il gruppo emiliano Fagioli, leader a livello internazionale nei trasporti e nelle movimentazioni di carichi eccezionali, ha ottenuto 3 nuove commesse nel settore oil&gas...

Total avanza nella decarbonizzazione: 2,5 miliardi di dollari per rilevare il 20% di Adani Green Energy

Dopo aver abbandonato l’American Petroleum Institute (API), la principale lobby americana dell’industria oil&gas – ritenuta non sufficientemente schierata sui temi ambientali – e sulla...

Total lascia l’American Petroleum Institute (API), la principale lobby USA dell’oil&gas

Il gruppo francese Total ha deciso di abbandonare – prima tra le grandi major internazionali a farlo – l’American Petroleum Institute (API), la principale...

Oil major sempre più ‘lanciate’ sulle rinnovabili: Equinor e BP costruiranno un maxi parco eolico offshore negli USA

La corporation statale norvegese Equinor, la ex Statoil, in partnership con la major britannica BP, è stata scelta per realizzare ed installare un nuovo...