lunedì, Giugno 14, 2021

IL GAS RAGGIUNGE IL CARBONE COME FONTE DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

Must read

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

Il 2016 è stato un anno importante per l’industria mondiale del gas: secondo i dati raccolti dall’International Energy Agency (IEA), infatti, per la prima volta la produzione elettrica generata tramite questo combustibile ha raggiunto il livello di quella prodotta utilizzando carbone.

Complessivamente, nei paesi membri dell’OCSE, lo scorso anno la produzione di energia elettrica è aumentata dello 0,4% rispetto al 2015, ma la quota generata da combustibili fossili è sensibilmente diminuita: -7,1% per il carbone e -7% per il petrolio.

Parallelamente la produzione di elettricità ottenuta bruciando gas naturale è cresciuta del 5,8%, raggiungendo la quota del carbone (entrambe poco al di sotto del 30% sul volume totale), “una buona notizia per l’ambiente e per la qualità dell’aria” ha commentato Marco Alverà, CEO di SNAM nonché Presidente dell’associazione GasNaturally.

Per Alverà i paesi OCSE devono guidare la transizione dal carbone al gas naturale, che – almeno in USA e in Gran Bretagna – nel 2016 ha costituito il principale fattore di diminuzione delle emissioni di CO2.

Fuori dall’OCSE, dove i dati sono disponibili solo per l’anno 2015, la IEA riferisce che il carbone è ancora il primo combustibile utilizzato per la produzione di energia elettrica, con una quota di mercato del 47%, mentre il gas e le altre rinnovabili sono cresciuti anche se in misura contenuta, a fronte di un costante calo della quota di elettricità prodotta dal petrolio.

La crescita della domanda di gas naturale, combinata con un calo della produzione interna – mette però in guardia l’International Energy Agency – ha ridotto drasticamente l’autosufficienza del Vecchio Continente su questo fronte, scesa per la prima volta nel 2016 al di sotto del 50%.

Alla luce di questi dati, l’International Association of Oil and Gas Producers ha ribadito l’importanza di sostenere le attività di esplorazione e produzione di gas naturale all’interno dei confini europei.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

Lukoil autorizzata a perforare in acque poco profonde in Messico

La Commissione Nazionale Idrocarburi (CNH) ha autorizzato la compagnia Lukoil Upstream Mexico a perforare il pozzo esplorativo Yoti Oeste-1EXP in acque poco profonde. È il...