lunedì, Ottobre 3, 2022

IL PORTO DI SINGAPORE PRONTO A PARTIRE CON IL BUNKERAGGIO DI GNL DAL 2020

Must read

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Singapore, uno dei principali scali merci del mondo, sarà in grado di garantire il rifornimento di navi alimentate a gas naturale liquefatto entro il 2020.

Data che non è stata scelta a caso, ma che coincide con l’entrata in vigore delle nuove regole stabilite dall’International Maritime Organizzation (IMO), e che impongono il nuovo limite dello 0,5% di zolfo nelle emissioni navali proprio a partire dal 2020. Una soglia che sarà possibile rispettare utilizzando il GNL come carburante, e che quindi secondo molti osservatori contribuirà a far crescere rapidamente il mercato di questo combustibile alternativo al ben più inquinante bunker tradizionale.

L’obbiettivo è stato dichiarato pubblicamente dal Ministro del Commercio e del Turismo del piccolo stato asiatico, Koh Poh Koon, in occasione di un rifornimento sperimentale di GNL in porto, il primo mai verificatosi nella regione del sud-est asiatico. L’operazione è stata effettuata, con la tecnologia truck-to-ship, da Pavilon Gas, parte del gruppo Pavilon Energy e una delle due sole società, insieme a FueLNG, ad aver ottenuto l’autorizzazione per fornire GNL come bunker nel porto di Singapore.

Koon ha poi spiegato che attualmente la Maritime Port Authority of Singapore (MPA) ha già previsto investimenti per dotare lo scalo delle infrastrutture necessarie a svolgere la nuova atitività, riguardo alla quale la stessa authority ha già diramato le sue linee guida che saranno la base delle futura fase di test e sperimentazioni.

Attualmente Singapore si rifornisce di gas naturale tramite il terminal della società Singapore LNG Corporation, sull’isola di Jurong, unica struttura del paese in grado di svolgere tale attività, che presto verrà ampliata con nuovi tank che porteranno la capacità di stoccaggio complessiva a 800.000 metri cubi.

.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...